Per cacciare questa malinconia, l’unica cosa è tenere la mente occupata
con qualcosa che non dia tempo di pensare.
Così in questo periodo di ferie, voglio trascrivere a puntate perchè è lunghetto, il bel viaggio fatto a Nord Kapp!
A qualcuno non importerà, a qualcun altro, verrà la voglia di partire.
A me farà bene per non pensare.

Migliarino sulla strada. 27 Giugno, ore 13,45

Siamo partiti

Il viaggio è iniziato fra abbracci, saluti, lacrime per quello che si è
appena lasciato,
Andrea, si è molto disperato nell’allontanarsi da Zoff ( il nostro cane
Chow Chow ), la casa e il “suo villaggio”.

Ci siamo trovati tutti allo stadio.
C’era perfino un giornalista del nostro quotidiano, il quale pubblicherà
le nostre foto, con tanto di articolo, entro la prossima settimana.
Ci sentiamo tutti un po’ pionieri, alla scoperta di terre misteriose.
Certo siamo una bella carovana,8 camper più un’auto Wolskvagen+ tenda
” Maggiolina”.
Tutti abbiamo un nome in codice, per comunicare usiamo i c.b.

Con tutte queste persone non ci annoieremo di certo, chissà se andremo tutti d’accordo……!

Comunque abbiamo eletto il ” Condor” come capogruppo, toccherà a lui calmare i bollenti spiriti.

Abbiamo appena appreso che la figlia del ” Lupicante ” ha la febbre
a 37,8 gradi.
Poverina, davvero iellata.
Comunque nel corso del viaggio, dato che ci sono dei bambini e si va
verso il freddo e l,’umido, sarà inevitabile che qualcuno si ammalerà.

Intanto la strada scorre, traffico non ce n’è molto.
Il tempo è bellissimo.

Ore 16,15

Parma è stata appena superata.
Procediamo lentamente perchè lo ” sparviero ” è in rodaggio e più di
85 km. orari, non può fare.

A “crissandra ” il baracchino non funziona! Maurizio è nervoso e dispiaciuto! Si è dato tanto daffare affinchè tutto fosse a posto per
questo viaggio e ogni baracchino funzionante, proprio per restare sempre in
collegamento fra noi , e adesso proprio lui è rimasto in silenzio……!

17,58

Siamo a Milano, il sole che ci ha seguiti sino a qui, adesso si fa desiderare.
Però fa abbastanza caldo.

Non vedo l’ora di passare la frontiera! Mi diverto un mondo quando ci
controllano i documenti.
E’ come un gioco, il gioco delle persone importanti.
Infine mi affascina sempre il fatto della lingua, altri cartelli, altre mode! Tutto un altro mondo in pochi metri.

19,10 in Svizzera!

A Chiasso non ci hanno chiesto niente, solo la carta verde.
Per ora è tutto uguale: grandi palazzi, tutto grigio, proprio come nella
periferia selle grandi città.

23,30. Fermi sull’autostrada per Basilea.

Mai visto un’autostrada più bella!
I servizi igenici sono un sogno! Puliti, lindi profumatissimi e attrezzati
di tutto.
Le piazzole di parcheggio dei veri giardini.

Mentre scrivo, sento il cicaleccio generale, le prime impressioni
di marcia, le varie ” modulazioni “( perchè lupicante e condor, sono dei veri amatori c.b. e sanno parlare in termini tecnici) .
Tutti noi invece, parliamo così, un po’ come al telefono.
Speriamo che alla fine di questo viaggio, si sappia “modulare” bene
anche noi.
Tutto nell’insieme, il viaggio è stato “roger “o ” r.k. ” cioè ottimo.

Poco dopo Lugano abbiamo trovato una pioggerella fina fina, ma appena passata la galleria del S. Bernardo ( 17km. !) abbiamo ritrovato il sereno.

A crissandra è stato riparato il baracchino ,era un problema di altoparlante.
Così il guaio è risolto.
Adesso causa il fortissimo vento, gli si è rotto l’oblò!
Però lo stà già aggiustando……..come inizio non c’è male!
Vedremo nei giorni futuri.
La sveglia e la partenza è per le 9 di domattina.

Domenica 28 /6 ore 8,40. Secondo giorno di viaggio.

Anche se per il forte vento, riposare bene è stata un’impresa, devo dire
che siamo in ottime condizioni, sia fisiche sia morali.

Il posto è incantevole.
Siamo circondati dai monti, il S. Gottardo ci sovrasta alla nostra destra,
dietro di noi c’è un pittoresco prato con delle casine alla Haidi!
Alla nostra sinistra un altro monte la cui cima imbiancata, risplende sotto il sole.
Di fronte un fiume chiaccherino con a fianco una ferrovia locale.
E’ davvero tutto delizioso, e siamo in sosta sull’autostrada.

Queste le tappe fatte fino ad oggi: partenza…….Parma- Milano
- Como -Chiasso- S.Bernardo- S.Gottardo–Aldorf ( mancano 40 km. a Lucerna ).



4 Commenti to “Appunti di viaggio.”

  1.   Meri Says:

    La galleria del San Gottardo lunga 17 km (non San Bernardo), come dimenticarla? Ripercorro con te le tappe del mio viaggio. Grazie:)

  2.   Fragmenta Says:

    Cara Vitty.
    Ho nostalgia di un viaggio che non ho mai potuto fare. Esso è insieme un viaggio e un sogno. Ti ricordi che ne ho già parlato e sai a quale sogno alludo. Purtroppo, anche oggi, qualcuno ha voluto depositare la propria graziosa pupù.
    Dalle nebbie si alzano i fantasmi di coloro che non trovano pace. Oggi non ho voglia di soffiargli addosso.
    Grazie per il tuo viaggio, per un pò ho divagato.
    Un forte abbraccio
    Framenta

  3.   Renata Says:

    Voglio partire…non importa per dove!!!!
    Vitty continua i tuoi appunti di viaggio, sarà come viaggiare insieme…
    bravissima!!!

  4.   Mauro Says:

    tutte cose da imparare, si sa mai che non siano utili in futuro e ringrazierò santa vitty ^_^

Lascia un commento

Codice di sicurezza: