Tanto per cambiare , sono in camera di Chiara.
Cerco di fare pulizia sugli scaffali, dove , oltre ai libri, ci sono mille ammennicoli!!!……..Quanti piccoli pupazzini, sorprese Kinder…..ma anche voi collezionate le sorprese Kinder??…..Ho deciso che le metterò in una scatola, caso mai le porterà a Firenze……
Ora anche i libri fanno un’altra figura!!!!
Quanti ne abbiamo letti! Dico abbiamo, perchè quando frequentava le medie,e le davano da leggere alcuni libri, lei non ne aveva molta voglia, così, con santa pazienza, la sera mi sedevo accanto al suo letto e le leggevo qualche capitolo.
Io ero felicissima, mi è sempre piaciuto leggere, nelle fiabe o libri per bambini, cambiavo anche voce, a seconda dei personaggi…..riscuotendo anche un discreto successo! Guai però a cambiare anche una sola virgola, quando capitava che rileggevo una solita fiaba!

Anche ai miei ragazzi in colonia, cercavo di farli addormantare con un racconto.
Una sera erano talmente turbolenti che interruppi la lettura e, con fare minaccioso esclami –Siete veramente impossibili……lo sapete che se fate confusione viene la direttrice e mi fate passare dei guai!!!! Ora vi spengo la luce, così, mentre continuo la lettura vi addormenterete!-…..così feci……..restando a mia volta completamente al buio, e suscitando così
la loro giusta ilarità!! Risi anch’io, però raccontai una fiaba e piano piano la camerata si arrese.

In prima liceo, Chiara studiò ovviamente i Promessi Sposi, per due anni, ha avuto una professoressa di italiano che glieli ha fatti odiare!!
Si rifiutava di leggerli, li trovava pallosi….Certo, quella pro, ad ogni parola pretendeva una relazione!!!!!
Piano piano, leggendo i capitoli insieme, sono riuscita a farglieli amare!
Quando arrivammo allo struggente Addio ai monti, ci ritrovammo tutte due con le lacrime agli occhi!!
Ormai era conquistata, e nelle sue relazioni, prendeva ottimi voti.
Peccato che quella insegnante, la prof. Simini, non riuscisse a trasmettere l’amore per quello che i ragazzi dovevano studiare!
Ora per fortuna ama leggere e legge bei libri, c’è voluta un po’ di pazienza , ma ce l’ho fatta.
Mamma mia……com’è dura, accettare che sarà capace di cavarsela anche senza di me…………

Ciao, sarà meglio che ritorni al mio lavoro di sbarazzamento, e smetta di ricordare!!!!
Buon pomeriggio, da Vitty.

Riferimenti: Addio ,ai monti sorgenti, dall’acque, ed elvati…..



24 Commenti to “Fra libri e ricordi”

  1.   vitty Says:

    Cassandro, caro, ora che possiamo trascorrere una serena serata, accetto il tuo drink, perchè non ci sediamo e facciamo due chiacchere??

    Si sta’ così bene qui!….E la musica di sottofondo, crea una dolce atmosfera…..come?!……..Si, ballo con piacere,
    danzeremo tutta la notte…

  2.   vitty Says:

    Carissimo Sergio,
    eccomi armata di penna, foglio e fazzolettino…….eh, si, perchè i saluti mi commuovono sempre!
    Così, hai deciso di amdare……ancora una volta hai voluto aiutarmi……la mia fiducia in te era ben riposta! Ho sempre saputo chi eri , grazie ai tuoi occhi che mi hanno sempre lasciato vedere dentro al tuo cuore…..un cuore puro e generoso!
    La tua amicizia con Cassandro, è e resterà sempre al di sopra di tutto…..solamente due amici sinceri, possono comportarsi come voi!!!!
    Spero che manterrai la promessa di tornare a trovarci , qualche volta, sarai sempre accolto con gioia!!
    Anche se non ci sarai, le tue parole, resteranno sempre con me! Parti pure tranquillo, noi ti aspetteremo! Con sincero affetto la tua ammiratrice numero uno, vitty.

    Ciao, Cassandro……grazie a Sergio, posso prenderti per mano e camminare con te!
    Lui ha sempre saputo cosa rappresentavi per me, prima ancora che tu sapessi della mia esistenza, io ti stavo cercando…….ti ho riconosciuto subito….parlavi la mia lingua, eri il custode del mio mondo……avevi tutte le chiavi di accesso!!!Non è stato difficile imparare ad usarle!
    Mi avevi promesso un ballo?? Balliamo!?…..Senti che bella Musica……ma cos’era quel premio del quale parlavi nella tua poesia per Sergio??!! E la rosa ? Hmmmmm mi piacciono le rose…..dove mi porti??!! Ah, a vedere il premio…..capisco…..e dov’è?! Laggiù, dietro
    quel separèèèè…….?Andiamo, andiamo…..sono così curiosa…………ecco,finalmente entriamo! …….ciao, ciao a tutti…….!

    CHIUSURA DEL SEPARE’

  3.   vitty Says:

    Nel frattempo che provo a RISCRIVERE tutta la mia risposta, mando questo piccolo messaggio in bottiglia, per avvertire che è da un’eternità che cerco di rispondere degnamente, ma questo dispettoso ( se avesse le orecchie gliele tirerei!!!!) o me le mangia..GRRRRRRRRRR…o non apre la pagina!!!!!
    Penso che sia una congiura!!!!! UN AMMUTINAMENTO!
    Va be’, ora ci riprovo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4.   CASSANDRO Says:

    Ancora di Dante, e no!…Già oggi in biblioteca ne abbiamo parlato mentre, leggendo la composizione di Sergio, pensavo: ?E chi la fa uscire Vitty dalla biblioteca…allungherò la lezione all?infinito?.

    Infatti ricordi, Vitty?…Ti ho detto: ?Stai bene attenta e occhi sul testo, solo sul testo (pensiero nascosto:?ma Sestolla proprio qui doveva capitare!…Aspetta che la prossima volta ti insegno i blog!?)

    E quindi…?Dove eravamo?…scusami, Vitty ma mi sono un po? distratto, o meglio quando leggo Dante io volo con pensieri alti verso il Cielo? (secondo pensiero nascosto ?a ben pensarci però Sergio è stato sempre un buon amico…ah, quante ne abbiamo passate insieme!?)

    E poi…?Attenzione quindi, Vitty…cominciamo ?Per correr migliori acque alza la vela / ormai la navicella del mio ingegno?…Ecco nota Vitty prima di tutto questo incipit…fra i più lodati della letteratura italiana…è un attacco vivo, lietamente augurale, vibrante di luminose aperture spaziali…(terzo pensiero nascosto ?e che? io non la alzo la vela alla navicella del mio ingegno?)

    E ho concluso…?Non ti meravigliare, Vitty, se mi fermo un momento…mi è venuta una ispirazione…Voglio scrivere qualcosa, che presto, dato che, fra l?altro, sembri una discepola diligente, ti farò leggere?, e detto-fatto…ecco qua:

    RISPOSTA ALL?AMICO SESTOLLA

    Allora tu mi provochi?!…okkei!
    in versi ti vuoi battere per Vitty?
    …Accetto, e vedremo a chi lei
    darà il biglietto per star con gli afflitti.

    Cominciamo dal nome: io, Cassandro
    mi chiamo, e invece tu…Sergio Sestolla,
    richiamo i greci io…ecco, Menandro
    …cosa richiami tu?…una cipolla!

    E questo penso basti…uno a zero!…
    va la vittoria quindi a me, spero.

    E son Vitty e vittoria stessa cosa
    …il premio a me ed a lei una rosa,

    che ben si adatta a chi poesia
    adora, e d?amor vive e fantasia.

    Non chiederti che cosa sarà mai
    il premio…questo tu non lo saprai

    né io te lo dirò, e sai perché?…
    perché Vitty non vuole……Separè!

    (Cassandro)

    Comunque dato che non vuoi che litighiamo, faremo la tua volontà, Vitty…(e che il cielo te la mandi buona con le tue amiche del blog)…

    Aspettiamo Sergio e nel mentre ti offro il primo drink.

    Ed ora ecco arrivare un messaggero alato con un biglietto “per Vitty”. Dato che lei non ha segreti per chi considera veramente amico lo apre e legge a voce alta:

    ?Cara Vitty,

    purtroppo impegni improrogabili mi impediscono di passare la serata con te e Cassandro (pensa come se mi avessero improvvisamente rapito!).

    Riconosco l?onore delle armi a chi ti sta vicino in questo momento.

    L?ho sempre sospettato che anche Cassandro si dilettasse di scrittura in versi (lui mi ha insegnato ad entrare nel mondo dei blog, ma anch?io qualcosa gliela ho insegnata!) e questa sua composizione merita effettivamente che tu, Vitty, gli attribuisca il premio cui lui aspira.

    Se riuscirò a sfuggire ai miei ?rapitori?, navigherò felicemente per i vari blog (già qualcuno abbastanza intelligente ed impegnato l?ho scoperto!)ed in uno di questi forse getterò le mie ancore, sempre che sia accettato un anonimo, come tu hai accettato con di buon grado i due amici Cassandro e Sestolla (perchè amici siamo e ab immemorabili!)

    Con ciò non credere di esserti scrollata di me…Appena avrò risolto gli impegni che mi hanno impedito di essere con voi, continuerò a seguire il viaggio della tua Leda e qualche volta salirò a bordo o lascerò nelle vostre immediate vicinanze un messaggio in bottiglia.

    D’altronde l?amico mio ha una buona dotazione delle mie poesie (parte delle quali mi ha fregato a poker) ed è autorizzato a renderle pubbliche quando e come vuole (sempre che non voglia usare le sue, perché codesto malandrino di sicuro ne è in grado di scriverle).

    Buon divertimento, amici miei…

    E tu, Cassandro non cominciare a pensare: ?l?avevo detto che Sergio è sempre un amico, e come tale ora ci lascia…ma sono sicuro che non ci lascia!”…Non l’ho fatto per te…tiè!

    Ed ora, Vitty, ti confido un segreto (tu Cassandro non sbirciare): forse mi creerò un blog personale, ed il mio primo link sarà…indovina?…?vitty.blog.tiscali.it?

    Scusate debbo interrompere perché ho già scoperto un altro bellissimo blog e vado subito a clikkarlo.

    Hasta la vista!?

    A questo punto Vitty commenta: ?Certo che siete una bella coppia di mascalzoni, tu e Sergio…Ed io che ingenuotta volevo mettere pace fra due voi…Non siete tipi da litigare sul serio…mi sa tanto che siete fatti della stessa pasta!…voi recitate!…Bene, bene!…saprò da oggi in poi come fare!…

    Comunque andiamo…andiamo…quando si tratta di mascalzoni meglio uno solo che due!?

  5.   vitty Says:

    CiaoSergio….!Che mascalzone!!!! Sai che non so resistere alle poesie!!!Ma non permetterò che litighiate, stasera usciremo tutti e tre, e balleremo fino al mattino, Cassandro mi parlerà di Dante e Sergio di dame e cavalieri……..
    che serata splendida mi aspetta! E voi tornerete
    amici più che mai, okkei?!
    Allora vi aspetto, vado a farmi bella, per voi!
    Ciao, a fra poco.

  6.   SERGIO SESTOLLA Says:

    ALL?AMICO CASSANDRO

    Io so parlare solo con i versi:
    dovranno pur finir le danze e
    …tu stanco alfine…i sogni tuoi dispersi…
    ed io: ?Vitty, vuol ballar con me??

    E se mi dirà…?sì?…aspetto risposta!…
    le narrerò di dame e cavalieri,
    di cielo e stelle, e con suo nulla osta
    la illuminerò coi miei pensieri.

    Anche se c?è da illuminare poco
    in chi brilla di già di propria luce,
    e le dirò che la vita è un gioco,

    che fantasia tesse e poi cuce
    su splendido telaio al lume fioco,
    mentre che Amore in alto ci conduce.

    Tieniti quindi il ?tiè!?…io non lo so
    se lei ciò gradirà…ma se sì……?thò!

    Amici come prima, vero?…O no?!

    (Sergio Sestolla)

  7.   vitty Says:

    Hai ragione Libero….Italo è un attento osservatore!
    Io con tutti gli errori di battitura che faccio, mi guardo bene dal farlo notare agli altri…

    Ciao, Andrea, sicuramente questo ultimo anno di liceo, i Promessi Sposi, per te, non saranno un problema! ti faccio tanti auguri!
    Un saluto da Vitty.

  8.   vitty Says:

    Carissimo Marco, grazie dell’abbraccio che contraccambio di cuore! In quanto alla voce…..sì, credo sia chiara, però, non so dirti se sia bella, dovrebbe dirlo qualcuno che mi ha ascoltata…..ciao!

    Cassandro!!!!!!!!!! Dispettoso di prima riga………al caro Sergio……..per punizione mi spiegherai il Purgatorio…..cominciamo:
    Canto primo
    Per correr miglior acqua alza le vele
    ormai la navicella del mio ingegno
    che lascia dietro a sè mar sì crudele;
    e canterò di quel secondo regno
    dove l’umano spirito si purga
    e di salire al ciel diventa degno.
    Ma qui la morta poesì risurga,
    o sante Muse, poi che vostro sono;
    e qui Calliopè alquanto surga,
    seguitando il mio canto con quel suono
    di cui le Piche misere sentiro
    lo colpo tal, che disperàr perdono.
    …….
    Io sono venuta in biblioteca………

  9.   liberodivolare Says:

    X italo occhi di falco.

    Mondella va be’ è che sono stato preso in contropiede ( da montella) o era la ricotta di pecora? (di Montella . Av)

  10.   CASSANDRO Says:

    Ora sì che va meglio…Okkei per la prenatazione di tutti i balli sulla Leda…

    Ed ora mi ritiro in biblioteca…se qualcuno vuole discutere su qualche canto della Divina Commedia venga pure…in attesa che si aprano le danze.

    x Sergio Sestolla

    Tièèèèè!….

  11.   CASSANDRO Says:

    x Lorenzo

    Grazie.

  12.   marco Says:

    avrai un timbro di voce bella e chiara che sa attirare attenzione…un bell’abbraccio

  13.   Lorenzo Says:

    Cassandro ha delineato in modo preciso e netto quale dovrebbe essere l’uso del veicolo Web e, nel caso in specie, il Blog e i suoi derivati.
    Plaudo.
    Lorenzo

  14.   adadea Says:

    Io i promessi sposi li ho sempre amati, e dopo averli affrontati bene alle medie ora mi appresto a studiarli in questo mio ultimo anno di liceo… speriamo bene!
    Ciao, Andrea

  15.   vitty Says:

    Sono stata fuori, tutto il giorno a fare castagne!! Sono rientrata da poco, apro il mio pc
    e trovo il vostro affetto!!!!
    Siete meravigliosi!!!!
    Leggo e rileggo le vostre parole, sorrido…..vorrei vedervi, abbracciarvi uno per uno!
    Ho ricevuto anche un invito………..!
    Grazie Elena, ma sono molto stanca, preferisco restare con pochi amici. Qui mi sento coccolata e protetta, ho tutto quello di cui ho bisogno!
    Sarà per un’altra volta!

    Italo, hai avuto paura delle minacce di Artur??!!
    Ciao, amico mio, grazie dei saluti!

    Artur, devi conoscerlo davvero bene, questo Manzoni, per averci giocato così bene!!!
    Anche questo brano lo copierò per Chiara, si divertirà, come mi sono diverta io!!!!
    Posso dirti che sei straordinario??!!
    Grazie per avermi fatto sorridere!

    Dolcissima Tuppa, ora più che mai , questo brano
    lo sento vero e vicino!
    Anche la tua mamma, ne sono certa, avrà sofferto
    nel rinunciare alla tua tenerezza!
    D’altra parte, noi mamme, siamo consapevoli che prima o poi i figli si allontanano dalla famiglia, da noi, e lo accettiamo……anche se fa tanto male!!!
    Un grazie grande come una casa!!!! E un abbraccio, vitty.

    Cassandro……suoniamo le sirene!!!!!
    Che immenso piacere!!!!!
    Peccato ero fuori e non ho potuto ringraziarti subito!!!! Ma come stai, caro Cassandro?!
    Sei offeso perchè ti ho fatto cucinare con Emilio??!!……Ma se avete avuto un grande successo…….specie dal gentil sesso………
    Credevo che i famosi salti in padella, tu li avessi cucinati volentieri!!!!
    Però, hai ragione…….dalla poesia, alla prosa…….è vero, ti prenoterò per tutti i prossimi balli sulla Leda, va bene?!
    Ma non parlarmi male del caro Sergio……lo sai che ci tengo molto…….me l’hai presentato te, perciò,cerca di essere più indulgente…….suvvia!…..anche se cerchi di fare il burbero, so bene che non lo sei!
    Ho imparato a conoscerti….io!
    Non preoccuparti per lo spazio che mi prendi per i commenti………magari tu li prendessi sempre!!!!! Sai che ti aspetto, perciò, fermati quando e quanto vuoi!
    Grazie per tutte le tue parole, allegre, consolatorie, amiche……..mie.
    Credo che questa pagina la leggerò mille volte, ed ogni volta ci troverò qualcosa di nuovo!
    Per ora ti abbraccio e ti bacio con tanto affetto, la tua compagna di danza, vitty.

  16.   italo Says:

    Lucia Montella? La sorella del giocatore della Roma?
    Come va, Vitty?
    un abbraccio
    italo

  17.   l'INNOMINATO Says:

    chi cita il Manzoni sappi che l’Avvocato Azzeccagarbugli chiederà danni morali e materiali.
    i BRAVI saranno informati dello sgarro fatto e i MONATTI si incaricheranno della sparizione del corpo dopo che DON ABBONDIO avrà dato l’estrema unzione.
    Meglio sopportare il colera che parlare con RENZO TRAMAGLINO e i suoi DUE CAPPONI delle vicende avute con la sua fidanzata LUCIA MONTELLA.
    Il perfido DON RODRIGO con la MONACA DI MONZA organizzarono l’assalto ai FORNI di MILANO e si presero tutte le noci di FRA GALDINO così che il pane alle noci non si potè fare.
    E meno male che il Manzoni non scrisse delle 5 GIORNATE se no lo legavo io alla COLONNA INFAME e gli avrei fatto fare la fine di NAPOLEONE.

  18.   Tuppa Says:

    Penso a quando a 20 anni sono andata via. Probabilmente neanche per mia madre è stato facile accettare la separazione.

    Un abbraccio forte forte !!

    cito Manzoni per te*

    “Addio, monti sorgenti dalle acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi e? cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l? aspetto de? suoi più familiari, torrenti, de? quali distingue lo scroscio, come il suono delle voci domestiche; ville sparse e biancheggianti sul pendio, come branchi di pecore pascenti; addio!
    Quanto e? tristo il passo di chi, cresciuto tra voi, se ne allontana! Alla fantasia di quello che ne parte volontariamente, tratto dalla speranza di fare altrove fortuna, si disabbelliscono, in quel momento, i sogni della ricchezza; egli si meraviglia d? essersi potuto risolvere, e tornerebbe allora alle indietro, se non pensasse che, un giorno, tornerà dovizioso.
    Quanto più? s? avanza nel piano, il suo occhio si ritira, disgustato e stanco, da quella ampiezza uniforme; l? aria gli par gravosa e morta; s? inoltra mesto e disattento nelle città tumultuose; le case aggiunte a case, le strade che sboccano nelle strade, pare che gli levino il respiro; e davanti agli edifizi ammirati dallo straniero, pensa, con desiderio inquieto, al campicello del suo paese, alla casuccia a cui ha già gli occhi addosso, da gran tempo, e che comprerà, tornando ricco a? suoi monti.
    Ma chi non aveva mai spinto al di là di quelli neppure un desiderio fuggitivo, chi aveva composti in essi tutti i disegni dell? avvenire, e n?è sbalzato lontano, da una forza perversa! Chi, staccato a un tempo dalle più care abitudini, e disturbato nelle più care speranze, lascia que? monti, per avviarsi in traccia di sconosciuti che non ha mai desiderato di conoscere, e non può con l? immaginazione arrivare a un momento stabilito per il ritorno! Addio casa natia, dove, sedendo, con un pensiero occulto, s?imparò a distinguere dal rumore de?passi comuni il rumore d?un passo aspettato con un misterioso timore. ”

    Buona domenica cara vitty!*

  19.   CASSANDRO Says:

    Eccomi qui, pronto e felice all?appello.

    In vero da un po? di tempo ho evitato di intervenire nei blog, in quanto si è aperta una superficiale campagna contro l?intervento dei commentatori anonimi (come se quelli registrati fossero palesi!), e poiché io sono tale, in quanto per scelta non voglio avere un mio blog…pur se sono sicuro che Tiscali il mio nickname lo conosca per gli interventi effettuati e per i dibattiti suggeriti…mi limito a leggerli, a sorridere alle vostre fantastiche avventure (in primis quelli sulla tua Leda dei sogni) e ad immedesimarmi sui vostri problemi.

    Intervengo quindi ora (oggi, domenica ho un po? più di tempo) nel tuo lieto e variopinto blog, avente idealmente i colori dell?arcobaleno, che appunto deve spesso osservarsi dalla tolda della tua nave, perché ho letto in qualche tuo post che sei, come me, per la libertà assoluta di internet…e della sua piccola appendice che sono i blog…e quindi non dai minimamente, sia pure in modo inconsapevole, aiuto alcuno a quei ?padroni del vapore? che temono immensamente…e ne hanno ben donde…un internet libero, anonimo, autonomo e un po? anarchico e che, aggiungo, altro non aspettano che qualche appiglio, sia pure piccolissimo, per mettere internet sotto controllo, abolendo l?anonimato. Meno male che Tiscali lo ha ben capito e non ha aperto alcuna maglia alla meravigliosa possibilità di potere scrivere liberamente, senza interventi da ?Grande Fratello?, quello di Orwell ovviamente!

    Grazie perciò per il rinnovato invito ad essere ospite del tuo blog, ora che ho dovuto purtroppo lascire quello della tua amica Elena, che or ora gradevolmente incontrato nel precedente commento, che ha di recente paragonato, avendone ovviamente validi motivi, i commentatori anonimi a dei virus (il che è sempre meglio che farli incontrare con la sua tigre Assalone), pur avendola io pregata di avere un po? più di comprensione (il concetto cristiano di benevolenza si estende ora pure al mondo dell?etere) anche per chi non vuole avere un blog, ed averle esposte le mie idee in proposito in un commento, forse non appropriato come localizzazione, in calce al suo primo interessantissimo articolo ?Il silenzio di Dio (prima parte)?…Comunque io rispetto il pensiero di Elena…alla quale auguro una splendida riuscita della sua festa sì attentamente ed elegantemente preparata…che continuo a seguire con molto interesse senza che lei lo sappia, in perfetto anonimato, in quanto come lettore potrò pur godere dell?esimente di essere considerato un virus meno pericoloso e non incontrare Assalone…pure se tale pensiero non condivido, e lo trovo anzi un po’ pericoloso in senso lato, dato proprio che agire in un modo o nell?altro, e rendere note le proprie idee tramite questa meravigliosa rete di internet, rientra appunto nella sua connaturata libertà di intervento e di espressione, come d?altra parte hai tu, Vitty, sempre egregiamente sostenuto, del che pure ti ringrazio.

    Ed ora entriamo di più in argomento (non ti conviene, Vitty, invitarmi ad aggiungere commenti ai tuoi articoli…te ne consumo troppo di spazio!) dopo questo forse inadatto excursus, ma credo che volesse dire proprio questo Sestolla quando ti ha scritto che per il bene dei tuoi figli

    ?…dall?orto tuo è ora di uscire,
    gridando al mondo quello che hai da dire
    chè viceversa…beh…meglio morire!?

    ed in questa entrata nel vivo ti sono grato per i saluti mandati a me tramite ?l?amico? Sestolla, ma non ci allarghiamo troppo perchè in questo periodo il Sergio mi è un poco antipatico.

    E certo!…dopo quello che è successo sulla tua Leda!…Ma ti sei scordata che, grazie a lui…tu complice…sono finito nella cucina della nave. Bel salto il mio…dalla cattedra di ?Divina Commedia narrata ai marinai? a…friggitore di sofficini…

    Ripeto, solo perché è arrivato questo Sergio Sestolla, che ho più volte detto io ben conosco da tempo (anche se sulla Leda abbiamo fatto finta di ignorarci), e che ho fatto tanto per farlo conoscere pure a voi pubblicando qui le sue poesie.

    Io in cucina, senza neppure una cuoca degna di questo nome, e tutte le ragazze a stare attorno al nuovo arrivato (e dire che gli ho insegnato io a come entrare nel mondo dei blog!) e a sbattere le palpebre come le bambole, in ascolto dei suoi versi d?amore…

    Niente saluti quindi suo tramite…Quando vuoi i li prendo direttamente alla fonte…E non ti fidare, Vitty, di lui!…Sarà forse per un pizzico di invidia, ma pure se scrive, a volte 8Ah, l’invidia!), bei versi, non è il poeta dei disegni di Peynet, che si ispira solo alla luna e sospira osservando il crescere ed il decrescere delle sue fasi…Sì, conosce Dante (non come me, modestamente), Pirandello, Ionesco…si atteggia ad intellettuale, ma sotto sotto è spesso molto pratico e gli piace andare al sodo, sotto tutti i profili (che non ci sia fra le croceriste qualcuna che sospiri ?Meeeeglio!!!!?)…e, infine, se ti accompagnerà questa sera a qualche festa tienilo d?occhio questo ?romantico cavaliere d?altri tempi?(sic)!

    Infatti io posseggo, con licenza di pubblicarle come e quando voglio, alcune sue composizioni…glieli vinsi ad una partita a poker…io vinco sempre. Appena comincia a fare il cascamorto lo espongo alla pubblica disapprovazione (che non ci sia fra le croceriste qualcuna che mi gridi ?Dai!!!?dai!!!!?). Quella fu una partita di poker memorabile…lo avevo ripulito al punto che mise in gioco le sue poesie…il gruppo le leggeva e le valutava. Egli voleva 200 euro a composizione e noi decidevamo che al massimo poteva metterle nel piatto per 10 o 20 euro…quelle erotiche raggiungevano i 50 euro…(niente scandalo, perché quelle romantiche arrivarono, per colpa delle amiche presenti, pure a quota 70 euro, in quanto in quelle lui riesce a ?fare diventare le donne protagoniste di volta in volta di una nuova verità sospesa, come l?alba e il tramonto?, come giustamente sogna Vitty)…e gliene vinsi tante che ora posseggo una sua silloge completa, degna del Premio Bancarella.

    Comunque scherzo…ma se sulla Leda riapriamo la partita e gioca pur lui vedrete il cappotto che gli farò.

    Ancora grazie dei saluti, cara Vitty, e, se non mi mandi in cucina da solo a friggere, tornerò presto sulla tua allegra barca…I quattro salti preferisco farli, se acconsenti, nella sala da ballo.

  20.   vitty Says:

    Certo sapete davvero come toccarmi il cuore!!!
    Non finirò mai di benedire quel giorno che ho scoperto i blog!!!!
    Quando mai avrei potuto leggere parole così belle, dolci , vere????…….non importa se piango..sono lacrime di tenerezza, non fanno male.
    E’ vero, è l’ora che porti il mio aiuto fuori di qua, dove ce ne sarà bisogno, farà più bene a me che a chi cercherò di aiutare!
    Grazie Libero, la tua poesia la scriverò su un libro che Chiara ama molto, come se fosse una tua dedica! Se permetti ti bacio su una guancia, grazie ancora! Ciao!

    Sergio, che sorpresona…..ona……ona direbbe il mio eco. Non so comwe ringraziarti!
    Mi sei vicino come nella bella poesia di Montale…….” Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale….” Ecco tu sei il braccio al quale mi appoggio e mi faccio guidare.
    Ho piena fiducia, le tue parole mi aiutano a riflettere……! Grazie dell’affetto che mi dimostri, ne ho bisogno…..
    Oggi è stata una giornata particolare, domani andrà meglio e Lunedì, pianificherò qualcosa di costruttivo!
    Grazie dunque, mi avete dato ” la carica” e ora chi mi ferma più??!!
    Caro Sergio, il tuo amico Cassandro è un po’ che non si sente……..puoi salutarlo per favore???
    Ti saluto con sincero affetto, la tua amica vitty.

  21.   SERGIO SESTOLLA Says:

    I NOSTRI FIGLI

    Più non ti riconosci nei tuoi figli
    col passare del tempo: ognuno va,
    e giustamente, verso rose o gigli,
    erbe di campo, ortiche o lillà.

    Di certo hai cercato in ogni modo,
    con sofferenze e rinunce atroci,
    di sciogliere per loro ogni nodo,
    lottare come Ulisse contro i Proci,

    dare a loro il meglio ed insegnare
    ciò che per te era buono e sacrosanto
    …e il tempo, ora per ora, a giocare

    contro di te…intensamente…tanto,
    e li ha fatto quindi diventare
    quelli che son…pur se sempre tuo vanto.

    Su loro ora più non puoi agire

    ma sull?esterno, sì…sul divenire.

    Dall?orto tuo è ora di uscire,

    gridando al mondo quello che hai da dire

    chè viceversa…beh…meglio morire!

    (Sergio Sestolla)

  22.   liberodivolare Says:

    Sei nella fase della vita in cui puoi dedicarti anche ad altri meno fortunati di Chiara e che attendono solo un po’ di calore per crescere e volare.
    Poi ti auguro verrà il tempo dei nipoti e li si vedrà la tua nobilitate.
    Ricorda che lo scopo principale della nostra vita è trasmettere agli altri la bellezza della vita e così far loro comprendere che tutto si accetta quando si ha il cuore luminoso.

    DUE BEGLI OCCHI (DVE HUBAVI OCI)

    Due begli occhi. L’anima di una bimba
    in due begli occhi: musica e luce.
    Non chiedono e non promettono.
    La mia anima prega,
    fanciulla,
    la mia anima prega!
    Passioni ed avversità
    domani getteranno su quegli occhi
    il velo dei peccati e delle vergogne.
    Il velo dei peccati e delle vergogne
    non lo getteranno su quegli occhi
    passioni ed avversità.
    La mia anima prega,
    fanciulla,
    la mia anima prega?
    Non chiedono e non promettono! -
    Due begli occhi. Musica e luce
    in due begli occhi. L’anima di una bimba.

  23.   vitty Says:

    E’ vero…..mi manca e non riesco ad abituarmi…..qualche giorno, ci penso meno, oggi…………
    Ciao, Lorenzo, buon sabato sera!

  24.   Lorenzo Says:

    Chiara parte…
    Un buon motivo per Voi di partire per andarla a trovare!
    E già, i giovani crescono, si fan grandi ed è giusto lasciarli andare.
    Ma che morte nel Cuore…
    Vè?
    Ciao Vittina!
    L.

Lascia un commento

Codice di sicurezza: