Oltre alle comunque già numerose censure operate dalla RAI che hanno fatt

scalpore e notizia ci sono altre censure, quelle preventive, che pochi conoscono. E a farne le spese, ancora una volta, sono la satira e l?informazione. Non a caso, purtroppo, esse sono due forme di cultura sempre più sovrapponibili, con i comici che sono costretti a fare informazione, come suggerito dalla Guzzanti e da Luttazzi.

Anche Paolo Rossi è stato pre-censurato a Domenica in: doveva andare come ospite e recitare uno stralcio del suo spettacolo sulla Costituzione, che sta riempiendo i teatri di tutta Italia, ma una settimana prima arriva il no dai funzionari RAI che per caso sono andati a vedere il suo spettacolo all?Ambra Jovinelli di Roma. Peccato che il testo che i funzionari RAI hanno ritenuto ?troppo forte? era nientemeno che un discorso di Pericle, il padre della democrazia, scritto 2450 anni fa. Questi i passaggi incriminati: ?Qui ad Atene noi facciamo così. Il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi per questo è detto democrazia. Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private. Ma in nessun caso si occupa delle pubbliche faccende per risolvere le sue questioni private. Qui ad Atene noi facciamo così, ci è stato insegnato a rispettare i magistrati e c’è stato insegnato a rispettare le leggi, anche quelle leggi non scritte la cui sanzione risiede soltanto nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di buon senso. La nostra città è aperta ed è per questo che noi non cacciamo mai uno straniero. Qui ad Atene noi facciamo così?. Più recente invece è il caso di ?Ballarò?. Il 16/3/2004 doveva andare in onda una puntata speciale per approfondire le vicende riguardo l?attentato a Madrid, ma soprattutto all?indomani della sconfitta di Aznar. Il giorno stesso viene deciso un cambio di palinsesto ?inspiegabile?: al posto di ?Ballarò? va in onda ?Enigma? con uno speciale sul caso Moro. E a chiedersi quale sia “la ragione vera dell’annullamento della trasmissione sulle elezioni spagnole” sono in tanti tra cui Gustavo Selva, presidente della commissione esteri della Camera e ospite per la puntata speciale di ?Ballarò?. E il senatore Stefano Boco, Capogruppo dei Verdi a Palazzo Madama e membro della Commissione di vigilanza Rai, fa notare: ?Socci va avanti, nonostante i continui flop, e ?Ballarò? deve sparire. E’ questo l’imperativo categorico del Governo che censura ciò che sfugge al proprio controllo. La Commissione di vigilanza affronti subito il caso?. ?Siamo – dice Boco – in piena campagna elettorale e la voce del padrone si fa sentire. La libera informazione non è utile a chi ha capito che dentro le urne il vento è pronto a cambiare.? A testimonianza della gravità dell?affronto c?è anche una lettera del Presidente di Garanzia Lucia Annunziata, indirizzata al direttore generale Flavio Cattaneo, dove nelle conclusioni si legge: ?E? il solito metodo Cattaneo al di sotto del quale c’é un? unica paura: che a Ballarò si celebri forse la caduta di Aznar? Rinuncio ovviamente a portare la questione in Consiglio, visto che ne posso anticipare le opinioni e il voto. E mi fermo qui, certa che alla fine anche oggi sarò prontamente accusata di essere una vera comunista e non un vero Presidente di Garanzia.?
Ma le censure non si limitano solo ai pesci grossi: con procedura d?urgenza disposta dall’Ispettorato del Ministero delle Comunicazioni, è stata oscurata l’emittente televisiva Canale 11 che sin dal prossimo maggio avrebbe dovuto trasformarsi in Family Tv. Per quale ragione si è deciso di staccare la spina ad circuito destinato a garantire 24 ore su 24 una programmazione rispettosa delle esigenze familiari con particolare riguardo ai minori? A chi da fastidio questa emittente? ?Al Governo si leggo nella nota diramata dall?emittente e da Cino Tortorella, direttore artistico di Family Tv ? probabilmente non interessa occuparsi di una emittente che non accetta condizionamenti commerciali ma fonda la sua strategia di comunicazione sulla qualità e sulla preziosa collaborazione di organismi a tutela dei diritti sui minori.? Gasparri, con la sua legge pluralista (in quanto moltiplica i tentacoli di Berlusconi), spiega l?accaduto dicendo che ?la disattivazione del ripetitore di Family Tv è un fatto tecnico (eliminare interferenze causate ad altri impianti in Lombardia) che non ha nessun legame con il lodevole progetto editoriale intrapreso da Tortorella, al quale rivolgo i migliori auguri per la riuscita dell?iniziativa?.
Grazie alla censura il sistema televisivo si autoalimenta e si autodifende: non appena una parte di esso è minacciata subito scatta la controffensiva per difendere ben più di qualche sondaggio. L?Auditel, pochi giorni fa, ha infatti impedito a Chiambretti di intervistare una famiglia/campione, con un vero e proprio intervento censorio sulla sua trasmissione ?Pronto Chiambretti?, per evitare che venisse clamorosamente mostrato in diretta un esempio delle pesanti anomalie presenti nel quadro in cui funziona il meter. Nella puntata sotto accusa era previsto che i componenti della famiglia rispondessero in diretta ad alcune domande senza filtri ma l?Auditel, approfittando dell?accordo appena siglato con La 7 per l? ingresso di quest? ultima nel Cda dello stesso Auditel, ha chiesto ai vertici della TV di non mandare in onda il collegamento già preparato. Una richiesta a cui i vertici della TV hanno aderito.
Con ciò voglio sottolineare l?obbiettivo e il modus operandi dell?opera censoria, non la moltitudine di censure attuate dal governo. Queste ci sono sempre state in tutti i regimi infatti, ma come dice Paolo Rossi, ?una volta c’era il funzionario di regime (di Stalin, di Mussolini o democristiani) a dire “no”. Ora è tutto più sfumato, si pratica l’autocensura o la censura economica per cucire le bocche. Non credo che Berlusconi chieda in prima persona la censura: è la sua corte che è più realista del re. Sembra la corte di Molière: sono mediocri, poco intelligenti, cercano di compiacere il loro egocentrico sovrano.?

Diego Bonicchio

Questo articolo mi è arrivato nella posta….ve lo giro…tanto per togliere ogni dubbio, per chi crede di vivere ancora in una democrazia!!!!

Riferimenti: tu chiamalo se vuoi….regime!!!!



10 Commenti to “Incredibilemte, siamo arrivati a questo!!!”

  1.   vitty Says:

    Matteo,come mi dispiace sentirti così pessimista….male, male,male!!! Anche a livello locale???? Ho sempre pensato alla tua città come un modello….se non è così…siamo messi male davvero!!! Sono solidale con tutti i tuoi pensieri.
    Ciao.
    Vitty.

  2.   italo Says:

    Vitty, posso usare il tuo blog per ricambiare i saluti a Raff?
    Grazie. Un abbraccio.
    italo

  3.   Matteo Says:

    Che brutta stagione politica che stiamo vivendo….ed anche a livello locale non siamo messi meglio, davvero un brutto clima.
    un saluto affettuoso (e pessimista)

  4.   vitty Says:

    Ciao,Raff! Ma quanti sorrisi mi hai mandato…
    Sei gentile ,grazie. Spero avrai presto un pc tutto tuo,così leggeremo i tuoi pensieri!

    Buon fine settimana.Hola!!

    Vitty

  5.   arraffa Says:

    Cara Vitty, buon pomeriggio. Ti volevo ringraziare per la risposta. Sei l’unica qui che ha risposto ai miei saluti e mi ha fatto piacere. Purtroppo non ho un pc mio ancora, un po’ per scelta un po’ per pigrizia e questo è quello della ditta. Ma personalmente non mi piace usarlo, anche se non costa nulla, ma so troppo indaffarato per leggere e rispondere come vorrei. I commenti possono pertanto risultare a volte insufficienti (dal mio punto di vista). Comunque ogni tanto sbircerò. Finchè non riuscirò ad averne uno di mio proprio (blog). Approfitto per salutare Italo (molto simpax) e Nerofumo che talvolta leggo nei commenti. Pure quel matto di Rifleman, e Roxy e Remedios, troppo indaffarate per un saluto, seppur virtuale, ma le capisco; è solo un commento, non un giudizio.Bel weekend Ciauxsmiax da Raff ::::::::::))))))))))))))

  6.   vitty Says:

    Caro Artur,un commento così articolato, merita subito una risposta….prima che il turbine del giorno mi porti via!!!

    Accipicchia che scenario…..mi hai fatto divertire come se fosse uno spettacolo della brava Sabina Guzzanti….sei geniale, veramente!!!

    In quello che scrivi,ridendo e scherzando, c’è un fondo di verità….se continueremo così…ad aspettare che le cose cambino da sole, senza muovere foglia, come sembra che faccia chi ha i poteri per farlo (leggi “Opposizione”)ci ritroveremo (rabbrividisco) in una situazione simile. Stanno cercando di occupare la nostra libertà di pensiero…di renderci tutti inconsapevolmente ebeti. le persone che pensano saranno messe all’indice e dichiarate a tutti gli effetti: Sovversivi….prepariamoci a resistere…a non farci condizionare dai vari programmi…..impariamo a ridere di loro.
    Rispolveriamo il vecchio motto,valido ora più che mai ” Una risata vi seppellirà” e speriamo per sempre!!!!
    Un caro abbraccio e un GRAZIE per l’arguto e pungente articolo.
    Vitty.

  7.   liberodivolare Says:

    cara Wendy-Vitty stamane mi è arrivata una crostata di banane con gli auguri del cavaliere della valle solitaria.
    Infatti, ieri notte, il Cavaliere ha avuto un’illuminazione notturna:
    Gli è apparso l’arcangelo Bettino che gli ha rivelato il terzo mistero della prima repubblica.
    Il grande illuminato ha compreso così che da repubblica delle banane si deve passare alla nuova edizione a scala nazionale del Grande Fratello.
    Infatti da Settembre, perchè prima deve andare in eremitaggio sulla costa smeralda dove ha invitato tutti i suoi editori per stendere la nuova costituzione, pardon la nuova scenneggiatura del programma, inizierà il Talk Show.
    Questo verrà trasmesso 24 ore su 24 a reti unificate e ci saranno Vespa e Fede che si alterneranno a turni di quattro ore, tranne il sabato e la domenica quando tutti saranno sostituiti da sosia che ripeteranno a velocità tripla cio che è accaduto nei 5 giorni della settimana.
    Al centro del Palcoscenico sarà messo il Grande Fratello che non è altro che il clone del Cavaliere (fatto fare nella clinica segreta dove alcuni mesi fa si era recato in gran segreto il Cavaliere con la scusa del Lifting totale).
    Questo clone è stato programmato per rispondere falsamente alle false domande dei due intervistatori in maniera da fare false promesse agli Italiani.
    Si potrà telefonare per complimentarsi col Premier e chi si complimenterà meglio vincerà il premio giornaliero di 100.000 euri e potrà partecipare al premio finale di un milione di Euri (ovviamente tali premi verranno pagati con le tasse che gli italiani dovevano risparmiare e potranno essere vinti solo presentando la tessera di appartenenza a Forza Italia).
    Ovviamente sono ammesse laudi false da parte di tutti i Forzisti e gruppi di disturbatori prezzolati che verranno pagati per dire bugie vere sul conto del Cavaliere per essere poi veramente sbugiardati dai due giudici insindacabili: Fini e Bossi [quest'ultimo dopo il colpo apoplettico verrà comandato con dei fili invisibili dal GBI (Gruppo Burattinai Italiani)] mentre Buttiglione fungerà da camerier reggente a tutta la combriccola.
    La visione della trasmissione sarà per legge obbligatoria per almeno sei ore al giorno mentre per ogni condominio dovrà essere eletto un gruppo di visione che dovrà registrare la trasmissione per aggiornare coloro che per cause straordinarie potrebbero (solo con presentazione di certificato medico o penale) perdere una piccola parte del programma.
    Tali mancanze dovranno essere recuperate il sabato e la domenica.
    La trasmissione durerà diciotto mesi e finirà la mattina del rinnovo del nuovo parlamento dove su tutti i seggi gia da adesso si stanno approntando le targhe con i nomi degli eletti a vita.
    Lo slogan principale sarà la canzonetta della sigla iniziale che sarà cantata dal trio B.B.F. con l’aiuto fattivo del chitarrista di fiducia.
    Essa sarà il remaquillage della “Forza del Destino”, mentre come sigla finale ci sarà l’Apprendista Stregone interpretato dal Cavaliere in persona.
    A proposito, al fine di garantire un parlamento equo e solidale il Presidente sarà un padre comboniano figlio di una buona donna il cui nome mi sembra sia buozzo, …. suozzo …… bozzi ….. badget …… non mi ricordo bene.
    I cloni per secola seculorum del cavaliere sono gia stati messi in cantiere e saranno pronti ogni trenta anni così da garantire una presidenza infinita.
    (Speriamo che questa tecnica non venga estesa anche ai suoi paladini se no almeno il vano tentivo di festeggiare con una bottiglia di spumante la dipartita di qualche suo accolito ci verrà, anch’esso sottratto, e, oltre al grande fratello, dovremo sorbirci anche i cugini, i nonni, gli zii e tutta la parentela acquisita.
    Sai che spasso!!!!……………………..

  8.   italo Says:

    Ricambio qui il tuo abbraccio, cara Vitty. Il tenore dell’altro commento non lo permetteva.

  9.   vitty Says:

    Questa tua geniale insinuazione sul rosso Ferrari,mi fa pensare anche ad un altro rosso, fino ad oggi insospettabile….il rosso Valentino, famoso in tutto il mondo, ma fra poco dichiarato fuorilegge nella nostra “liberalissima ” Italia!!!!
    Della serie” al peggio non c’è mai fine” .

    Ciao Italo,un sincero abbraccio.
    Vitty.

  10.   italo Says:

    No, non è vero nulla di quello che scrivi. Non sono fatti, ma interpretazioni artatamente messe in giro dalla disinformacja di stampo sovietico.
    Roba da matti: ma guarda i ragazzi del Grande Fratello, invece di piangere perchè non ti danno Paolo Rossi. Che è piccolo, brutto, comunista e,
    con la scusa di fare il meccanico della Ferrari, veste sempre di rosso.
    Che poi, appena ci sarà un po’ di tempo penseremo anche a convincere Luca Cordero a cambiare il colore della Ferrari. Che tutto quel rosso che vince sempre non fa buona impressione.

Lascia un commento

Codice di sicurezza: