Q U A S I T R E

Ti posso fare, di’, una domanda
un pò indiscreta…non te n’hai a male
—e manco mi dirai ‘ma chi ti manda?’—
se chiedo a te di dirmi…ma non vale

se mi risquadri con que begli occhioni,
ingenua come il mare del mattino,
che ti travolge poi coi cavalloni
se cambia vento e giù ti porta fino!…

ma torniamo a noi,mi fai sapere,
dato che oggi dalla scollatura
ho,libere intravisto le tue sfere

—eri in disabbigliè—perchè natura
sì splendida imprigioni …nelle sere
in cui ti vedo…in vile armatura?

Sarà di seta,coi merletti,ma
ostacola…e poi…perchè ci sta
…e standoci che fa?

Perchè?…tu non ne hai proprio bisogno!
Che fai,metti i puntelli pure a un sogno?

Anche se consistenti,eppur leggere,
le nuvole non devi sostenere.
Trovati un cavaliere!

Eccolo anzi…niente per me c’è
che valga la tua taglia…’quasi tre’.

( Cassandro)

NOMENCLATURA

Vorrei fare un sonetto al tuo bel ?coso?,
chiamarlo in tanti modi e mai come
si chiama in realtà, perché gioioso
rigiri attorno a noi?ma senza nome

E cominciamo quindi : ?Mandolino?,
?Melone?,?Mappamondo?,?Sole? ?Luna?
o ?Cesto ? alla Proust- o? Maggiolino?
o ? Gran contenitore di fortuna?.

E pure ? Mazzo?, ma?? Mazzo di rose?,
e infine ?Calamita?..è lui la fonte
delle tue armi più pericolose:

lo si capisce pur?se stai di fronte!
Attenta!?le mie mani irriguardose
se sol ti giri un po? troverai pronte

?e avranno piglio elastico e preciso
per non farsi sfuggire?il ?Paradiso?.

( CASSANDRO)

Questo sinceramente è un lato inedito e scherzoso di Cassandro?vogliamo continuare e scoprire altri lati del carattere di questi poliedrici amici?

Questo è Sergio, teneramente protettivo e affettuoso.

MEZZO PIENO E MEZZO VUOTO

Non voglio che tu dica che il bicchiere
Con l?acqua a metà sia mezzo vuoto,
non devi mai pensare che le pere
abbiano tutte il bruco?io ti scuoto,

e sempre sempre ti scuoterò affinchè
tu abbia a pensare solo in rosa,
sapere che il sole sempre c?è
anche se qualche nube dispettosa

si mette all?improvviso a lui davanti.
Essa non dura?al soffio dei venti
dovrà spostarsi, non ci stanno santi!

E se resisterà con forze ingenti
io soffierò perché tutti gli istanti
risplenda il sole sopra i tuoi intenti.

Amare basta??il resto arriverà
e il cielo azzurro azzurro diverrà?.

D?accordo!??Pensa al grano e non al fieno
vedilo quel bicchiere mezzo pieno!

( SERGIO SESTOLLA)

Qui, triste e nostalgico

IN PUNTA DI PIEDI

? Che fa il nonno, lì , sulla poltrona
?è buio?in balcone?a guardare
il cielo,zitto come una persona
?che c?è , e che non c?è, mamma??E pensare

che non stava mai fermo?poesie
computer,video, enciclopedie…

e che insieme a me giocava tanto!
Cantava , stonatissimo, canzoni
che solo lui sapeva, ed il suo canto
la casa riempiva?.anche quei suoni

su cui scherzavi tu sono scomparsi?
Ssl suo scrittoio più non sono sparsi

mille e un foglietto?ora se ne sta
sempre seduto lì?Ma a fare che?
Che pensa mamma?
-? Gioia, e chi lo sa?

Làscialo stare?è come uno che
quasi in punta di piedi se ne va.
A volte anch?io mi chiedo se ancor c?è ?

La notte lieve lieve scende giù
E il nonno non si vede quasi più.

( SERGIO SESTOLLA)

E un Cassandro tenero padre?

LA VITA
(Alle mie figlie)

La vita che vi demmo?no, non conta
cioè?val poco avervi messo al mondo:
far nascere è assai semplice e si affronta
con atto di piacere a tutto tondo.

Ciò che interessa,e ciò che mi fa padre,
è l?animo col quale vi ho cresciuto,
e ciò rende vostra madre?madre
è l?ansia che a lungo ha conosciuto

per voi,accanto a voi,ora per ora,
per farvi amare il sole,mentre io
cercavo d?insegnarvi,e cerco ancora,

un modo di pensar miglior del mio.
A voi rifare ciò perché l?aurora
segua i tramonti,e ognuno sia quasi Dio

( CASSANDRO)

Tenero padre, si?ma pur sempre uomo?innamorato di tutto l?universo femminile!!!

DONNE DI SIENA

Starmene a Siena?ah, che gran piacere!
Tutte le donne che ho qui incontrato
?se dico tutte?è tutte!?in un bicchiere
di acqua si bevevano. E? stato

soltanto per un colpo di fortuna?
Perché ho avuto il Fato dalla mia?
Perché per me le donne,una per una,
sono di questa vita la poesia?

?l?essenza?la bellezza??tutte tonde
son qui,con sorriso da incantare,
senza distinzioni,o brune o bionde,

con occhi blu di cielo o verde mare.
Nel Campo correrei?chi lo nasconde?
se il Palio fosse?loro conquistare.

Per loro dato avrei?lo spumantino
un tempo ad Aceto?oggi a Cianchino.

( CASSANDRO)

PETALI A CUORE
(lei)

Per te io voglio essere la vita.
Devi saperlo che sempre potrai
trovare in questa “mela proibita”
tutto quanto quello che vorrai.

Per te io voglio essere lo scopo
dell’esistenza tua…l’hai capito
che forse cominciò tutto per gioco
ma certo sta finendo con l’invito

a prendere di me ciò che tu vuoi?
…a far di me comunque una tua cosa?
…a ben considerare che tu puoi
di me godere,come della rosa

che un giardiniere…tu…per un suo fine
creò…facendo dieci,cento innesti…
con petali a cuore e senza spine,
che or per te profuma affinchè resti?

E pur quando su lei neve cadrà
per te risplenderà, fin che potrà.

(Cassandro)

In un cuore pieno d’amore e sensibile,non poteva mancare un posto per i nostri fratelli più sfortunati….

TUTTI I POVERI

Tutti i poveri del mondo non posso
caricarmeli addosso in quanto che
non ce la faccio…troppi sono!…e il fosso
s’allarga sempre più fra loro e me.

Se sol guardassi chi sulle panchine,
d’inverno, o sotto i portici, confuso
fra i cartoni delle merendine,
o avvolto in più coperte fuori uso,

dovrei fermarmi e dare il mio cappotto,
…intero, e no siccome San Martino…
una carezza?un latte…un biscotto…

E invece affretto il passo, quel pochino
che aiuti me a superar chi sotto
quei stracci aspetta il sole del mattino.

Con questi versi appena si alzerà
…non voglio dir cosa si pulirà.

Che cosa se ne fa della pietà
chi a sera tornerà a dormire là?

…sentendo dir da chi passa vicino
tutto schifato: “…Che puzza di vino!”?

senza saper che l’ultimo quartino
sarà per questa notte il suo piumino.

(Cassandro)

Riferimenti: prima parte



20 Commenti to “Poesie sparpagliate e recuperate col permesso degli autori!”

  1.   CASSANDRO Says:

    Hai scritto, Vitty,”Chiara ti risponderà quando ritornerà, per ora ti ringrazio per lei…mi ha pregato di farlo”.

    Nessun ringraziamento da nessuno…le ho dedicato una poesia solo per ricordarle l’importanza di esprimere concetti in versi, ed esporre quindi la potente capacità di questi ultimi nell’entrare nel cuore umano, concetto che farà certamente suo essendo lei una poetesa in fiore (“in erba” non si può dire pur essendo giovanissima, ad una che scrive come lei, vincitrice pure di premi letterari).

    E poi sono debitore io nei confronti di Chiara in quanto è riuscita a centrare con pochissime parole un mio modo di essere in questo campo.

    Non i soliti complimenti di cui abbonda il blog (“Sei meraviglioso!…Sei un vero poeta!…Come te non c’è nessuno!..Il tuo animo sensibile mi ha fatto…ecc. ecc”) che lasciano il tempo che trovano, ma una osservazione assai semplice e di grande finezza condensata in “credimi,apprezzo veramente le tue poesie e la ‘disinvoltura’ con cui le fai leggere”.

    Nessuno aveva mai fatto questa considerazione: è forse la più vera (e gradita) mai ricevuta in un anno che frequento il blog, la quale sottende esatamente lo stato d’animo di chi è felice di “togliere da un involto” qualcosa che invece resterebbe inutilmente chiuso.

    Da qui anche il mio grazie (e penso di parlare anche a nome dell’amico Sestolla) a te che ci hai aiutato tanto ad aprire quanto stava “involto in noiin modo sterile”.

    Buona serata a tutti e ancora tanti “ad maiorem semper” a Chiara.

    Cassandro

  2.   vitty a Cassandro Says:

    Che belli Cassandro questi versi!!! Ti dispiace se mi “c’imbriaco!!??”

    Anch’io ero curiosa di sapere quali erano questi versi capaci di innamorare…ora ho capito..è la tua capacità di trasmettere sentimenti veri, con parole e situazioni di tutti i giorni. Sei un vero artista dell’anima, ne conosci tutte le sfumature, sai farla vibrare come uno strumento
    sotto le mani di un perfetto musicista.

    Grazie carissimo per questi cristalli di vita che ci regali! sai che li conserverò con cura.

    Chiara ti risponderà quando ritornerà, per ora ti ringrazio per lei, , mi ha pregato di farlo.
    Ti faremo sapere l’esito di eventuali esami.

    Ciao, ti saluto affettuosamente…magari sorseggiando un sorso di Albana…che dici…si può a quest’ora???!!

    Vitty

  3.   CASSANDRO Says:

    per Chiara

    Non mi dirai che è ancora vero il luogo comune che ?la curiosità è donna!??

    Questo valeva ai miei tempi!?Ora è tutto cambiato?O sbaglio?

    Voi giovani ad esempio (grazie al ?sessantotto? delle vostre mamme) siete molto più spigliate e libere?e la sera, per rientrare un po? nel tema della poesia che metaforicamente ?fa perdere la testa??vi riunite non più nei fumosi e tentacolari night club, ma nelle allegre e spensierate ?vinerie? (nella tua splendida città universitaria?sapessi come ti invidio, ci sono stato di recente e sono tornato col cuore in festa…chissà quante ce ne saranno!?Poi me ne suggerirai una, così prossimamente vi farò una capatina).

    Perciò eccoti ?serviti? questi quattro versi, in modo che quando sorseggerai con i tuoi amici del “Chianti” o del “Brunello”, in vero troppo forti e cari, o ancor meglio dell?”Albana” (piacevolissimo) potrai pensare un po? a questi endecasillabi, che coniugano ad un tempo l’importanza della poesia con l’esuberanza dei sentimenti che sono in grado di suscitare).

    Grazie per la tua?femminile e aggraziata ?curiosità? e grazie a Vitty che benevolmente mi ospita.

    A te, cara amica, un mondo di Auguri per la tua vita futura e di ?in bocca a lupo? per i prossimi esami (?mbriàcalo ‘sto professore!?)

    V I N O V I N E L L O

    (Lui)
    — “I versi buoni sono come il vino,
    devi centellinarli ad uno ad uno,
    attentamente, e assaporarli fino
    a quando capirai che ognuno

    di essi non vien posto lì per caso,
    ma per entrarti in mente, piano piano,
    e scivolarti in cuor come sul raso
    scivola via la palma della mano.

    Dei miei tu ti sei proprio abbuffata,
    ne hai la pancia piena, amore bello…
    li bevi come vino non d’annata

    e forte come il ?Chianti? ed il ?Brunello?:
    infatti loro mai t’hanno ubriacata,
    ma resa allegra, sì…come vinello”.

    ° ° °

    (Lei)
    — “Lo so che i versi sono da gustare
    attentamente, proprio come il vino,
    e pure so che questo è da versare
    con grazia, sia ch’è doc o cannellino.

    Tu porgi infatti i versi come ?Albana?
    lieve riverseresti nel bicchiere,
    ed è sempre per me impresa vana
    restar con gli occhi asciutti, ch’è un piacere

    …di quelli che fan mordere le dita…
    saper che in una rima ora risiedo,
    che c’è in un verso un po’ della mia vita,
    che un endecasillabo possiedo.

    Ma come il vino può andare perso
    se a terra la bottiglia butti giù,
    così darò al vento ogni tuo verso
    …accorto, dunque!…se non mi ami più.

    (Cassandro)

  4.   Chiara x Cassandro Says:

    Ciao Cassandro, voglio salutarti perchè domattina riparto. Alcuni esami mi aspettano….grazie per aver capito le mie motivazioni. Mi hai messo in curiosità, potresti postare una poesia di quelle capaci di “fare perdere le testa”?.

    Ti ringrazio e alla prossima volta!

    Chiara.

  5.   liberodivolare Says:

    Per restare in argomento con Sergio, una poesia:

    Gioventu?

    Passano p?a via tre belle guagliuncelle
    a? bionda, a? bruna, e miezz? a? russulella.
    I giuvinotte e? guardano incantati,
    sembrano proprio uscite da un libro delle Fate.
    E io, viecchio decrepito, nce vaco areto areto,
    facimm? a? stessa strada, ma ciò m?inquieta
    pecche? si gli anni passano, e i siense so?addurmute
    sto core è sempe giovane, è sempe innammorato.
    E penso agli anni arreto, ai tiemp? ormai passati
    quanno purtavo a spasso p?e? vie e sta? città
    bionde, brune, rosse, guaglione in quantità.

  6.   liberodivolare Says:

    Caro Cassandro la “Nomenclatura” la trovi da me.

    x Wendy – Vitty

    Com?è calmo il mare
    tra gli scogli antichi,
    questa sera!…..

    Com?è dolce l?aria,
    che, profumata, intorno
    già si spande!…..

    Dalla collina viene
    un mormorio di fronde
    sul mio cuore….

    La saracena torre,
    di rondini novelle,
    s?empie d?echi……

    E brillano le stelle
    al sol che và calando
    oltre il mare……

    passa una lampara
    e passano i ricordi
    dell?amore……..

  7.   SERGIO SESTOLLA Says:

    A tutto avrei potuto pensare, ma no che potesse interessare una poesia sul ?nonno? (grazie Oriana) della quale non ricordo neppure il contesto in cui la pubblicai (grazie Vitty per averla ripescata)?e dato che Cassandro è intervenuto?che mi faccio sfuggire l?occasione??

    E no!?Ecco che mentre lui dedica una poesia a Chiara sulla ?non immortalità dei versi?? io ne dedico un?altra, sperando che sia altrettanto gradita, a ?Oriana e ninnì? sulla ?non immortalità? dei nonni, verso i quali non dobbiamo fare domande indiscrete, pur se ingenue.

    C I S A R A I ?

    Il mio vero problema è che io
    non me ne accorgo del tempo che passa,
    siccome non mi accorgo se c?è Dio,
    se vivere sia poi pagare tassa.

    E questo perché tutto prendo come?
    cosa naturale? ?che deve essere??
    siccome è per ognuno avere un nome,
    per l?uomo amare e per il ragno tessere.

    Eppure il tempo passa!?e me ne accorgo
    solo se guardo il mondo a ritroso,
    se nello specchio il mio sguardo scorgo

    di giorno in giorno un po? più pensieroso,
    o a mia nipote replica non porgo
    se chiede ?ci sarai quando mi sposo??

    (Sergio Sestolla)

  8.   vitty a Cassandro Says:

    Questo complimento me lo prendo e me lo godo tutto! Non nascondo di “gongolare” per quanto mi hai appena detto! E’un riconoscimento molto, molto gradito!!!

    Sono piacevolmente sorpresa dalla risposta che la mia Chiara ( a proposito…Ciao Chiara!!!!) ti ha dato…avendoli sott’occhio, qualche volta non ci accorgiamo di quanto e come i nostri figli stanno cambiando.Mi pare siamo sulla buona strada.

    E qui mi fermo, è meglio…altrimenti il mio orgoglio materno prende il sopravvento….!!!

    Com’è bella la poesia ” BUONANOTTE AL SECCHIO”.

    Ma quale lei potrebbe lamentarsi di essere racchiusa in cento poesie, di avere accanto un poeta??? Io non potrei mai farlo!!!!! Deve essere sublime, come volare via, amare un poeta!!!!

    Ciao Cassandro, grazie dela tua bella amicizia!
    Un bacio, dalla tua amica

    Vitty

  9.   CASSANDRO Says:

    per Chiara

    Altro se non mi tengo pronto!?Sto già facendo la punta al mio lapis.

    Mi permetti di dirtelo??Tu non sei solo una ragazza, ma sei?un amore di ragazza, e comprendo la tua perplessità a partecipare al gioco proposto?.Comunque sappi che colui che avrebbe dovuto temere sono io, come sono io a dovere essere lusingato di tenere una sia pur breve corrispondenza con te.

    Quel ?non ancora? lo prendo come una promessa. Intesi?!

    Non saresti così giovane se non avvertissi disagi (e non saresti così in gamba se non lo ammettessi)?essi stanno scritti nella nostra carta di identità: a 20 anni i disagi esistenziali a 40 anni la presbiopia…?a…no qui meglio che ci fermiamo!

    Per fortuna appari molto saggia se intervieni nelle ?cose? della vita, dalle più semplici come questa a quelle più complesse, in base alla cartina di tornasole del ?Sono pronta o no?.

    Ti auguro un mondo di bene e?fatti viva ogni tanto, comunque almeno prima che questo blog compia i due anni. Ciao.

    per Vitty

    Come vedi, abbiamo avuto la conferma che tutte le cose che “fai” ti riescono bene!

    Ancora complimenti.

  10.   Chiara x Cassandro Says:

    Questa volta mi sa che non me la cavo con due parole!

    Ti ringrazio per quello che mi scrivi e credimi,apprezzo veramente le tue poesie e la disinvoltura con cui le fai leggere.
    Accetterei volentieri la sfida, prposta così, con
    una persona tanto brava ,non posso che sentirmi lusingata.
    Ma non sono pronta. Ho provato a selezionare qualche verso , anche per ringraziarti per l’attenzione che mi hai dimostrato.
    Ma non me la sento. Non ancora.
    Quelli sono sfoghi personali, mascherati da un linguaggio e metafore che solo io posso interpretare. Metafore applicate a sentimenti e disagi tutti miei.

    Quando saprò leggere quei versi, senza sentirmi ancora coinvolta, allora sarò pronta e cominceremo la sfida. Spero sia presto, tu , tienti pronto!

    Ti auguro una buona domenica.

    Chiara

  11.   CASSANDRO Says:

    Ahi, ahi Chiara!…mi sa tanto che quel “ciò che scrivo è molto personale” sia una elegante scusa per declinare l’invito.

    Ma se non sbaglio parlavamo di poesia…e solo se è “molto personale” la poesia è poesia.

    Devi strapparti l’anima per scriverla: o non la scrivi (ma quella dentro non ci resta!) o se la scrivi la devi dare in pasto al pubblico perchè il dono di scrivere poesia è un dono divino e non è quindi qualcosa solo tua.

    Dato che l’ora è tarda e debbo darti la “buonanotte” te la darò con qualcosa attinente allo scrivere in versi, alla potenza dello scrivere in versi.

    BUONANOTTE AL SECCHIO

    (Lei)
    — “Ma certo!…E come, no?!…Ti scorderò,
    brutto orgoglioso…E che sei?…Dio?…
    l’Onnipotente?…Eh no, amico! No!…
    E’ bene che impàri chi son io!

    Lo sai?…di’…chi è che comandava
    la briscola allorquando tu non c’eri?
    La sottoscritta!…E solo se mi andava
    uno poteva entrar nei miei pensieri,

    restarci oppure uscirne all’improvviso
    se un altro vi facevo…accomodare,
    e no, così…che ogni pensiero ho intriso
    di te, che non mi lasci respirare.

    E prima mi compare quell’aspetto
    tuo…tutto ordinato…uh, che barba!…
    e poi mi torna in mente ciò che hai detto
    un’ora prima appena…Non mi garba

    di vivere così, e quindi…via!
    …mi dico…ma è proprio tempo perso,
    perchè…riecco in mente la poesia
    che scritto hai per me, verso per verso.

    E fosse stata una sola…bene!
    l’avrei – son brava in ciò – certo aggirata,
    ma cento e passa sono, e se le tiene
    tutte la mia mente sciagurata.

    Sarebbe stato meglio, sai?, che tu
    mi avessi conquistato in altro modo
    …che so?…con Porche oppure B M W,
    e no con quattro rime, chè mi rodo

    di non saperti più sostituire
    tanto facilmente…E poi con che?
    Mercedes ce ne stanno a non finire
    ma di poeti…quanti più ce n’è?

    Comunque appena in ferie torno quella
    che sono sempre stata…e in riva al mare
    sarò come lo spray ‘Libera e Bella’,
    o come i sottaceti…’da gustare’.

    Deciso! Scapperò…vuoi o non vuoi!,
    e scorderò il tempo che ho passato
    insieme a te, poeta…che non puoi
    avere sempre ciò che hai guardato.

    Riprendo la mia vita tutta quanta!…
    Se a te ne ho dato un po’…anzi parecchio,
    non me ne frega!…ancora ce ne ho tanta!
    Speriamo bene… e buonanotte al secchio!”

    ° ° °

    (Lui)
    — “E’ inutile che cerchi di scappare!…
    i tentativi tuoi andranno persi,
    …rassègnati! chè nulla ci puoi fare:
    ormai sei prigioniera nei miei versi.

    E tu che non sopporti la clausura,
    che smani se ti senti controllata,
    dentro a parole fatte su misura
    sei stata all’improvviso…ecco…imbrigliata.

    E in più per colpa tua, tua soltanto
    – non dire ‘come al solito!’ – perchè
    tu lo consideravi un grosso vanto
    avere poesie solo per te,

    ed in un mondo – aggiungi – tanto avaro.
    Meglio sarebbe stato stare quieta,
    non provocare…chè si paga caro
    cascare nelle mani di un poeta!

    Così ho fermato i tuoi comportamenti,
    le tue parole, le tue verità,
    tutti i pensieri tuoi e i sentimenti
    che ti hanno illuminato in questa età.

    E un giorno te ne andrai…sì, lo so!
    ma se vorrai saper come sei stata
    torna da me e te la ridarò
    …in versi…la tua vita colorata”.

    (Cassandro)

    Se non ti basta, a richiesta te ne invierò un’altra sul piacere di scrivere poesie, a volte capaci di…fare perdere la testa.

    Comunque, se non dovessimo sentirci a breve…auguri, e sappiami in attesa di tue buone nuove (chissà che non ci scontreremo piacevolmente in qualche concorso di poesia?!)

  12.   Mary Says:

    E’ veramente un piacere tornare a leggervi. C’è un bel mondo quì dentro. Complimenti a Vitty ed ai suoi amici poeti.
    Un abbraccio
    Mary

  13.   oriana e ninnì Says:

    i versi dedicati al nonno sono molto belli
    ciao un saluto da oriana e ninnì

  14.   viola Says:

    Ho fatto gli auguri a vitty, mi complimento con Sergio e Cassandro, bravi, vi seguo con piacere!
    Siete molto bravi!
    viola.

  15.   Vitty a Cassandro e Sergio Says:

    Certo, iniziare la mattina con le vostre affettuose parole….è davvero un’altra cosa!!!
    Dopo una notte di festeggiamenti, è dolce ritrovarvi qua! Sarà per questo che dopo tanta pioggia è ritornato il sereno?? Qui luchera tutto!!!

    Così, non volete sentirvi neppure un punto….fate bene, perchè siete molto più di un punto..siete tutta la punteggiatura!!! Non ci credete!!! Dunque, per me siete questi: !!!!!!!!!
    !!!!!!!!! e questi ??????????????????? e ………
    ………………………………………….
    …………………………………………
    ………………………………………..
    ………………………………………….
    e :) ) :) ) :) ) :) ) :) ) :) ) :) ) :) ) :) :) ) :) )
    e “”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"”"
    e tanto per non perdere il “vizio” ………….
    ………………………………………….
    …………………………………………..
    ………………………………………….
    ………………………………………….

    Allora…sono stata chiara?!

    Ciao, un bacio a tutti e due, dalla vostra Vitty.

    ……e buona giornata !………………

  16.   Chiara Says:

    ciao cassandro, grazie per i complimenti e per l’invito alla poesia, ma non me la sento, ciò che scrivo è molto personale, faccio fatica già a farle leggere alla mia migliore amica!
    Complimenti per i tuoi scritti, un saluto
    Chiara

    PS:ciao mammaaaaaaaaaaaaaaaa

  17.   wendy- vitty Says:

    Artur, ma quanto è belle e struggente è questa poesia!!! E’ tua?! Anche se non lo è, il tuo animo è lo stesso quello di un poeta, sai scegliere parole che fanno sognare.

    Un affettuoso grazie , di cuore!

    Wendy-Vitty.

  18.   CASSANDRO E SERGIO ancora uniti Says:

    Ridirti grazie è quasi inutile.

    Ogni qual volta ti interessi di noi due è sempre una manifestazione di tua bontà?bontà che di sicuro rappresenta, e di sicuro ha rappresentato anche in passato (quasi dalla tua più tenera età pensiamo, in base a ciò che con estrema sincerità hai scritto)?una immutabile costante.

    Essere contenti perché si è riusciti a rendere contenti altri crediamo che sia il top…quasi un messaggio evangelico.

    E? solo per questo che accettiamo la considerazione finale del tuo commento nella quale scrivi che la pubblicazione delle nostre semplici poesie (ammesso che poesie possano chiamarsi sentimenti, scherzi, considerazioni ecc. espresse in rima) ti ha permesso di ?scoprire la bellezza del nostro cuore?.

    Tale nostra accettazione è però subordinata ad una condizione: che tu possa considerare i nostri versi, sia pure in misura riduttiva, un immeritato specchio che riflette ?la bellezza del tuo cuore?.

    Se ci rapportiamo alla ?grandezza? di questo (e non credere che siano solo parole) sappiamo in piena coscienza che noi non siamo altro che un punto, anzi?meno di un punto.

    Buona giornata a tutti

  19.   liberodivolare Says:

    marea, specchio dell’universo
    lasci a riva soltanto un istante
    di quel tuo infinito…

    e non ti accorgi
    mentre scompari
    che stai portando via
    anche l’ultimo opaco riflesso
    dei miei sogni…

    se proprio devi andare
    almeno trascina via
    i miei ricordi che tu hai scolpito
    uguali a te…

    perchè tu
    sei rimasta ancora qui
    intrappolata
    nella speranza di un tuo sì…

    qui, dove restano oramai
    solo frammenti
    di te che voli ancora intera
    nel labirinto dei miei sensi
    come magnifica ossessione…

    marea, resta difficile
    dirti come mai
    non si cancelli da me
    il disegno dei tuoi passi…

    e mentre il vento
    porta la tua vita in volo
    io combatto per cercare
    di star solo

    mentre il sole
    piano piano ti colora
    io combatto
    per tenerti ancora un ora…

    ma ora tu
    in silenzio te ne vai
    come una fata
    e qui finisce la magia…

    tu, che nell’alba svanirai
    con la rugiada
    domani sarai già lontana
    e presto scorderai il mio nome,
    mentre il tuo
    sarà prigioniero del mio cuore.

  20.   vitty Says:

    Della serie “dài, picchia e mena….” non so per quale motivo , ma ce l’ho fatta!

    Non mi resta che ringraziarvi ancora Sergio e Cassandro, di avermi dato il privilegio di raccogliere le vostre poesie. E’ un modo per entrare un pò nei vostri sentimenti, nella vostra anima, scoprire la bellezza del vostro cuore!

    Ora sono veramente contenta!

Lascia un commento

Codice di sicurezza: