Articolo taggato “consigli”

 Forte del detto ” Anno nuovo vita nuova”, quest’anno ho deciso di iniziarlo nel migliore de modi. Come?! Facendo dei proponimenti per cambiare  abitudini. Del resto ce lo ricorda pure Einstein “La follia è continuare a fare le stesse cose ed aspettarsi risultati differenti  “ Perciò mi sono messa in rete alla ricerca di qualche formula “miracolosa” che mi facesse vivere bene senza troppi sacrifici ( partita male vero? ) e quello che ho trovato,oltre a farmi divertire moltissimo,ho deciso di dividerlo con Voi.

(continua…)

Comments 16 Commenti »

 
Nella mia Toscana la terra continua a tremare. Tutto è iniziato il 21 Giugno con un terremoto di 5.2 di magnitudo che  ha sconvolto le normali abitudini di tantissimi cittadini, costringendoli a dormire all’aperto. Cambiando radicalmente le loro abitudini.  Niente ancora è tornato alla normalità .

Un lungo sciame sismico ha seguito quel forte evento. Non passa giorno che la terra non tremi.

 La domenica, chissà perchè, sempre un po’ più forte…

Questo non rende tranquilli. Neppure  noi sulla costa,  che pur essendo più lontani dal luogo dell’epicentro,continuiamo a ballare trattenendo il fiato dalla paura che arrivi prima o poi una scossa più forte ( l’Aquila docet ) (continua…)

Comments 16 Commenti »

Oh,oggi ho sentito un dibattito alla tv che  ha attirato la mia attenzione .  Di solito si ascoltano notizie che allarmano,invece stavolta mi hanno fatto sorridere… Stavo stirando e francamente seguivo più i miei pensieri che il chiacchiericcio televisivo quando una frase ha interrotto il corso dei miei pensieri. All’incirca questa ” E’ in automobile che  nascono i litigi più accesi fra moglie e marito”

E siccome quando andiamo in macchina , e guido io,perchè quando guida lui non si possono fare commenti , in prossimità di un parcheggio arrivano le solite critiche:  “perchè non l’hai messa lì ” ( per lì si intende uno spazio talmente piccolo dove mai e poi mai potrei entrarci ) “la’ ce n’era un altro”  e via di questo passo.Tutte cose che alla fine mi innevosiscono non poco. Insomma ,ancora non l’ha capito che  a me serve un  parcheggio a lisca dipesce, oppure una piazza d’armi vuota….Perciò capirete come l’argomento mi sia interessato particolarmente.

 Comunque ,continuando,pare sia stato fatto uno studio attento dai soliti ricercatori inglesi,i quali hanno persino calcolato che dopo 22 minuti di viaggio ( eh,a noi ce ne vuole molto meno ),spesso e volentieri scatta il litigio ( io lo chiamerei più battibecco,litigio è una parola grossa!)

Le cause che scatenano la controversia ( sempre secondo i ricercatori ) sono : il tragitto da prendere, la velocità eccessiva o troppo lenta, l’aria condizionata spenta o troppo alta,il volume della musica,e la ricerca di un parcheggio. Qualche volta queste piccole discussioni sono finite male.C’è chi ha scaricato il patner per la strada ( esagerati!!!) e chi ha chiuso la relazione ( questi avevano senz’altro dei gravi problemi,altro che lo stare in macchina!!!)

Però questi signori esperti,hanno anche dato dei consigli per evitare tutto ciò.:

Basterà non parlare di argomenti delicati,tenere spento il cellulare,rinunciare al navigatore ( !!!!! ) e scegliere insieme la musica.Io aggiungerei : far parcheggiare lui. 

( mamma che noia  fare le belle statuine!!!!Ma già dimenticavo,questi ricercatori sono inglesi,hanno il self control   :)

 

E voi,qual è  la cosa che vi fa discutere in macchina???

Curiosamente vostra,Vitty. 

 

Comments 8 Commenti »

Anche quest’anno ci risiamo…è tornata,a dirla come direbbe Amfortas59f8a95efad6,”l’orrida” ora legale!

Non mi basteranno i famosi tre giorni,consigliati dagli esperti per riprendermi dallo spostamento dell’orario.

 Mi occorrerà tutto il tempo della sua durata.

 Non sarà il dovermi alzare un’ora prima,che mi scombussolerà. Dormire non è una mia priorità.Mi piace guardare in faccia il nuovo giorno sin dalle sue prime ore di vita!

E’ proprio il fatto che tutto marci un’ora avanti che mi infastidisce! (continua…)

Comments 19 Commenti »


Questo è un post dedicato a chi ama i gatti! Prima di tutto vorrei ricordare mia sorella Gabry ( leggi bene eh…? Prendi nota!!!) che ha due gatti,la più grande Argia,e la più piccola,chiamata….chissà perchè….Attila!!!! Che spero si sia rimessa del tutto …..

L’altro è Artur, che nel suo blog sfoggia un gattino delizioso,col quale ogni tanto gioco facendolo girare da tutte le parti col movimento del cursore! Ccome hai fatto a metterlo lì….)

Poi a Cassandro,in ricordo di una sua bella gattina tutta nera,della quale mi raccontò le avventure tempo fa ( Cassandro…ma queste vacanze…o quanto ti durano??!!!)

Infine a mia figlia Chiara,innamorata del nostro gattone Matisse,buono e dolce come nessuno,incapace di far del male a una mosca….salvo acchiappare qualche uccellino ,che tutto contento ci porta in dono e noi puntualmente lo liberiamo e gli ridiamo la via!!!!

Naturalmente nessun possessore o simpatizzante di gatti è escluso !

Di cosa parlo? Di questi consigli che tempo fa qualcuno mi inviò nel caso avessi avuto bisogno di sapere ….

COME SOMMINISTRARE UNA PILLOLA AD UN GATTO

1. Prendete il gatto e sistematelo in grembo tenendolo col braccio sinistro come se fosse un neonato.

2. Posizionate pollice e indice sui rispettivi lati della bocca del gatto ed esercitate una pressione delicata ma decisa finché il gatto apre la bocca.

3. Appena il gatto apre la bocca, inserite la pillola in bocca.

4. Consentite al gatto di chiudere la bocca, tenetela chiusa e con la mano destra massaggiate la gola per invogliare la deglutizione.

5. Cercate la pillola in terra, recuperate il gatto da dietro il divano e ripetete il punto n. 1.

6. Recuperate il gatto dalla camera da letto e buttate la pillola ormai molliccia.

7. Prendete una nuova pillola dalla confezione, sistemate il gatto in grembo tenendo le zampe anteriori ben salde nella mano sinistre.

8. Forzate l’apertura delle fauci e spingete la pillola in bocca con il dito indice della mano destra.

9. Tenetegli la bocca chiusa e contate fino a dieci.

10. Recuperate la pillola dalla boccia del pesce rosso e cercate il gatto nel guardaroba.

11. Chiamate qualcuno ad aiutarvi.

12. Inginocchiatevi a terra con il gatto ben incastrato tra le gambe, tenete ben salde le zampe anteriori e posteriori.

13. Ignorate il leggero ringhiare del gatto.

14. Dite al vostro aiutante di tenere ben salda la testa con una mano mentre inserisce un abbassalingua di legno in bocca.
Inserite la pillola, togliete l’abbassalingua e sfregate vigorosamente la gola del gatto.

15. Convincete il gatto a scendere dalle tende.
Annotate di farle riparare.
Scopate con attenzione i cocci di statuine e vasi rotti cercando di trovare la pillola.
Mettete da parte i cocci con la nota di re-incollarli più tardi e, se non avete trovato la pillola, prendete un’altra pillola dalla confezione.

16. Avvolgete il gatto in un lenzuolo e chiedete al vostro aiutante di tenerlo fermo usando il proprio corpo in modo che si veda solo la testa del gatto.
Mettete la pillola in una cannuccia, forzate l’apertura delle fauci del gatto aiutandovi con una matita e usando la cannuccia come cerbottana posizionate la pillola in bocca al gatto.

17. Leggete il foglietto illustrativo del farmaco per controllare che non sia dannoso per gli esseri umani.
Bevete un succo di frutta per mandare via il saporaccio.
Medicate il braccio del vostro aiutante e lavate il sangue dal tappeto usando acqua fredda e sapone.

18. Recuperate il gatto dal garage dei vicini.
Prendete un’altra pillola.
Incastrate il gatto nell’anta dell’armadio in modo che si veda solo la testa.

19. Forzate l’apertura delle fauci con un cucchiaino.
Ficcategli la pillola in gola usando un elastico a mo’ di fionda.

20. Cercate un giravite nella vostra cassetta degli attrezzi e rimettete a posto l’anta dell’armadio.
Medicatevi la faccia e controllate quando avete fatto l’ultima antitetanica.
Buttate la maglietta e indossatene una pulita e intatta.

21. Telefonate ai pompieri per recuperare il gatto dall’albero del dirimpettaio.
Chiedete scusa al vostro vicino di casa che rincasando ha sbandato e ha fracassato la macchina contro il muro per evitare di investire il vostro gatto impazzito che attraversava la strada di corsa.
Prendete l’ultima pillola dalla confezione.

22. Legate le zampe anteriori e le zampe posteriori del gatto con un corda e legatelo al piede del tavolo.
Cercate i guanti da lavoro e indossateli.
Inserite la pillola nella bocca del gatto facendola seguire da un grosso pezzo di filetto di manzo.
Tenete la testa del gatto in posizione verticale e inserite 2 bicchieri di acqua in modo da assicurarvi che abbia ingoiato la pillola.

23. Dite al vostro aiutante di portarvi al pronto soccorso, restate seduti pazientemente mentre i dottori ricuciono le vostre dita alla mano ed estraggono i frammenti di pillola dall’occhio destro.

24. Sulla strada per tornare a casa fermatevi al negozio di arredamento per comprare un nuovo tavolo.

25. Telefonate alla Protezione Animali per vedere se possono prendersi cura di un gatto mutante.

26. Telefonate al più vicino negozio di animali per vedere se ci sono in vendita dei criceti. ”

Spero di avervi regalato un sorriso :) )

Un Miauuuuuuuuuuuuuuu affettuoso a tutti!

Vitty.

Riferimenti: Matisse,Argia,Attila, Arturo..Vitti…

Comments 12 Commenti »


Mai consiglio è stato più tempestivo…….
L’ho seguito, senza fiatare.
Così, ho avuto la certezza di ” vivere in mezzo agli animali, i cavalli, i gatti, i topi di fogne!
bruni come la donna di Salomone…..”

Comments 23 Commenti »