Articolo taggato “mare”

Questo è davvero il  Luglio più lunatico e imprevedibile che abbia mai conosciuto!!! Una pioggia improvvisa con forti folate di vento, c’ha fatto scappare dalla spiaggia. In un attimo gli ombrelloni sono stati chiusi e con le persone è stato tutto un fuggi fuggi verso le cabine. Quello che ha spaventato non sono state certo le gocce d’acqua,ma i fulmini secchi che si sono abbattuti uno dietro l’altro in rapida successione. (continua…)

Comments 21 Commenti »

Finalmente con l’estate arriva anche il momento della spiaggia, dei bagni! Così eccomi qua con la mia borsa di paglia,creme ,oli solari,costume,pareo,musica e tanta,tanta voglia di trascorrere serenamente queste belle giornate in compagnia degli amici più cari. (continua…)

Comments 11 Commenti »


La tanto strombazzata estate calda,che dico? Torrida,pare inizierà fra pochissimi giorni,forse la settimana prossima. Così mi chiedo se saremo pronti per iniziare ad andare al mare. Da tempo siamo bombardati da programmi televisivi pieni di consigli per far andare via con prodotti sempre più miracolosi ,cellulite e cuscinetti di grasso,esibendo in evidente contrasto ,modelle perfette e sottopeso….regalandoci l’illusione che adoperando quella crema o quell’impacco di alghe,in men che non si dica anche noi diventeremo così. Ogni anno la “mare-mania” colpisce un po’ tutti,il timore di mostrare il proprio corpo ci porta ad acquistare una sfilza di prodotti che ridurrà una sola cosa….i soldi nelle nostre tasche!Le estetiste fanno affari d’oro,fra massaggi e depilazioni totali,oggi si aggiunge il french (!!) ai piedi,per un effetto naturale ma curatissimo.E per le più sfiziose c’è la possibilità di applicare sulle unghie di mani e piedi alcuni brillantini allegri e colorati. Per essere veramente trend….o per sentirci un po’ come Paris hilton,Al Pacino ,Isabella Rossellini,Jack Nicholson,tanto per citare qualcuno….bisognerebbe indossare gli odiati-amati Crocs ( coccodrillo) ,gli zoccoli-sabot in resina,bucherellati e colorati delle star! Vengono direttamente da Hollywood,prendendo spunto dalle calzature sanitarie. Comode pare siano comode,anche se a vederli non si direbbe.La pubblicità giura che sono capaci di modellare il piede,grazie ad una speciale resina che le rende uniche.Certo a vedere i piedi dentro quelle scatole tutte colorate,sembra di ammirare una scatola di pennarelli,rosa chicco,verde pisello,grigio perla e rosso corallo.In più se proprio si vorrà apparire super Glamour,si potranno abbellire attaccando ai fori delle crocs,strass,anelli perline e ciondolini vari….chi l’avrebbe mai detto che quelli zoccoloni che da tempo giravano nelle farmacie e non se li filava nessuno,sarebbero diventati uno status symbol dei nostri tempi!!!!

E i capelli? uno stilista che va per la maggiore ha dato questi consigli che definirli lapalissiani è dir poco….dunque state a sentire e prendete nota…..” la tendenze dell’estate 2007 li vuole senza mezze misure.o mossi e voluminosissimi o lisci e disciplinati,in ogni caso sempre molto curati” In poche parole non smettete di andare dal parrucchiere perchè altrimenti non averli “molto curati” vi farà entrare nella sezione out!

Oltre gli occhialoni da dive anni 60,le borse mare extra large ,è il momento di pensare al costume,quest’anno preferibilmente viola e marroni,ma rigorosamente in fantasia. Per le più chic ci sarà l’abitino abbinato e il pareo!

Allora ci siamo? Possiamo andare?….Un momento…e l’abbronzatura? Mica si può scendere in spiaggia bianchi come mozzarella ( come me per esempio!) eh,no…quest’anno è d’obbligo arrivare al mare abbronzatissimi,magari grazie a qualche seduta ( anzi,in piedi) in quelle docce solari integrali che fanno tanto moda…..

Uff…che razza di stress è diventato andare al mare …quasi quasi,fra le meduse che incombono,e tutti questi diktat dettati dalla moda…quasi quasi vado in montagna! Che dite,faccio bene?!

Comments 37 Commenti »

L’onda chiese al mare: “mi vuoi bene?”.

Ed il mare le rispose. “il mio bene è così forte che ogni volta che t’allontani verso la terra io ti tiro indietro per riprenderti tra le mie braccia.
Senza te la mia vita sarebbe insignificante.
Sarei un mare piatto, senza emozione. Tu sei l’essenza del mio esistere.”.

L’onda fu felice.Tra le braccia del mare.

Facendo finta, ogni volta di volare via, per dare quel senso di precarietà alle cose, per renderle preziose.

Ed ogni volta il mare la riprendeva, con le sue braccia grandi, per riportarla a sé.

Raccontano che una notte la luna illuminava il mondo,
e l’onda bianca lentamente, in un ballo infinito,
scivolava tra un prendersi e un lasciarsi, col mare che stendeva le braccia per poi ritirarle, facendo finta a volte di non poterlo fare, perché l’onda potesse assaporare anch’essa quella precarietà che rende le cose preziose.

L’onda ed il mare sono ancora lì, nel gioco infinito delle emozioni. E fanno finta che sarà l’ultima volta che l’onda partirà verso la terra, per non tornare più, ma poi, alla fine, è più forte su tutto il bisogno di riprendersi.

Nel sogno di un bene senza fine.

(Anonimo)

Riferimenti: E il vento ,trascina il mare dietro ai sogni…

Comments 22 Commenti »

E? tempo di mare, non c?è che dire?.

Chi è già arrivato, chi arriverà! Le coste sono prese d?assalto,talvolta con leggerezza.
Ci si avvicina a questo mare,tanto bello,invitante, pericoloso?con goiosa incoscienza!!!!

Ho imparato da piccola a nuotare, grazie agli insegnamenti di mio padre,sommozzatore vigile del fuoco ,con tanto di brevetto di salvamento a nuoto e ai suoi consigli, che a mia volta ho girato ai miei figli?.facendoli sbuffare, perché, diciamo la verità?..quanto siamo noiose noi mamme, quando quando diamo consigli!!! Comumque, sbuffando, sbuffando?hanno incamerato?.

Quello che gli ripeto sempre di non dimenticare è questo?

La prima cosa in assoluto è il rispetto per il mare e il suo habitat?

Ricordarsi, sempre, in assoluto, che il mare è sempre il più forte,perciò non conviene mai sfidarlo .

Se è agitato, mosso?meglio lasciarlo sfogare . Non arrischiarsi mai in acque non sicure,si rischia la nostra vita e di eventuali soccorritori!

Diffidare dei cavalloni sul bagnoasciuga?.come niente si può essere trascinati via !

E i pericoli della digestione?!??Ci sono, ci sono??! Perciò,al mare, tenetevi leggeri?.non si può entrare in acqua con lo stomaco ancora pieno di peperonata, melanzane, frittini vari?.! Eh,no!! Così, come non bisogna tuffarsi di botto, dopo una lunga esposizione al sole!!!
O?.si rischia la sincope, si rischia!!!!

Vi sembro noiosa?! Eppure queste regole possono salvaguardarci la vita! Non agitatevi per carità?.nel mare,bisogna muoversi con tranquillità,più ci si agita, più si beve?.e di questi tempi, lo sappiamo tutti che ,goletta verde o non goletta verde, il mare non è poi così ?cristallino? come può apparire!!!!

Questi sono i consigli del buon senso. Legambiente però, per salvaguardare questa meraviglia di nome mare, ha scritto addirittura i 10 Comandamente del mare, che ora vi trascrivo,tanto da portarli dietro, in vacanza con voi.

1) Il mare non è un posacenere

Una sola cicca di sigaretta inquina un metro cubo d?acqua ed impiega da uno a cinque anni per degradarsi completamente.

2) Non ancorare sulla posidonia!

La posidonia è una pianta con le foglie a forma di nastro che ricopre i fondali. Ancorare sopra vuol dire portarsene via un po?. Pensa che è proprio lei che difende la tua caletta preferita dall?erosione delle onde.

3) Non toccare i pesci con le mani!

La pelle dei pesci è ricoperta da uno strato protettivo di muco,specie se asciutte,provoca la sua rimozione danneggiandoli.

4) Le meduse: se le conosci le eviti,se le conosci non le uccidi!

Non tutte le meduse sono urticanti. Non si muovono verso di te e basta poco per evitarle. Non pescarle per ucciderle:sono comunque utili per l?equilibrio del mare.

5) La doccia con il sapone falla a casa!

Dopo un bagno in mare, basta una doccia di acqua dolce per togliere il sale. Dalle spiagge il sapone va in mare: ma il mare con il sapone non si pulisce,anzi, si sporca.

6) Non buttare cotton fioc nel wc!

Il cotton fioc è fatto di un resistentissimo bastoncino di plastica,che giunge senza ostacoli dal tuo bagno al mare e sulla spiaggia,dove rimane per sempre se prima non finisce nella pancia di una tartaruga marina. Gettalo nel cestino della spazzatura.

7) Non buttare i resti del tuo pranzo in mare!

I resti del panino,la buccia dell?anguria non sono il cibo preferito dei pesci. E sporcano. Butta i rifiuti negli appositi contenitori.
8) Il mare è come l?amore:non vince chi arriva prima!

Abbassa il motore.Non portiamo in vacanza il frastuono e l?aria inquinata delle città.

9) Non farti il bagno nell?olio prima di farlo in mare!

Cerca di prendere il sole gradualmente,per mille ragioni di salute: potrai così usare meno creme solari,che quando vai a fare il bagno formano una piccola chiazza oleosa. Che si può unire a un?altra chiazza e così via.

10) Datteri di mare? No grazie!

E? un reato prelevare,vendere o acquistare datteri di mare. Per raccogliere questo mollusco infatti bisogna rompere gli scogli e distruggere i fondali. Una cena a base di linguine ai datteri significa desertificare un metro quadro di fondale. Segnala a legambiente o alle forze dell?ordine chi li commercializza.

Ecco fatto?questi sono i consigli e i comandamenti?. Giusti sacrosanti?.però, mi sa che quest?anno ?vado in montagna!!!!

Ciao, buon divertimento!!!!

Riferimenti: Mare profumo di mareeeee…..

Comments 7 Commenti »

Questa data mi ha come folgorata…..anche se non sembra…..da noi ha piovuto sabbia rossa, per la mia macchina bianca una vera gioia!!!
Comunque, è pur sempre primavera in mare….Mi sento decisamente gioiosa,
le mie endorfine corrono liete, sorridendo a tutto spiano….potevo non ricordarmi di questo??…..No, non potevo……..perciò, ora che lo sapete….sorridete prego…la primavera è dietro l’angolo!!!
Ciao!!! :) )
Riferimenti: oggi mi sento milionaria perche ho il cuore in paradiso

Comments 17 Commenti »


Dopo un notte accompagnta dal vento,continuo,incessante,(col timore che portasse via la casa di netto!!!!!) finalmente sono scivolata fuori dal letto,ho preparato il caffè,indossato il costume e nonostante i vari-Ma dove vai,c’è troppo vento- Sono partita! Lo sapevo anch’io che c’era vento,è proprio per questo che sono andata. Non volevo perdermi lo spettacolo!! Ed ho fatto bene! E’ stato bellissimo. Immenso,miaccioso,si gonfiava,soffiava,rotolava! Schizzando dapperttutto.
Si è riappropiato della scogliera,per oggi è tornato padrone di se stesso.
Forse giocava,si rincorreva col vento,quella schiuma bianca poteva essere un riso,chissà! Gli ho mandato un bacio,un’onda più forte mi ha infradiciata! A suo modo mi ha contraccambiata.Era tempo di rientrare.
A casa ho scuriosato nei blog,ho letto il commento di Emilio…….
Il vento è come sparito! Non posso fare altro che ringraziare chi ha inventato questi blog,sono davvero pieni di Vita,di cose semplici che fanno parte di noi,che ci danno un senso di appartenenza completa totale,siamo lontani,non ci conosciamo,eppure riusciamo a comunicare,a sentirci vicini!
Posso provare anche a sentire le vostre voci,Dio quanto vi amooooooo!!!
Illuminate le mie giornate come fuochi d’artificio! Ciao.
Riferimenti: pim! pum! pam!

Comments 7 Commenti »


Stamani sono andata al mare! Sono uscita presto e con la macchina,ho percorso il tratto di strada che mi separa da lui.Ero un po’ triste,pensavo a quanto era bello quando ci portavo i ragazzi!Le nostre mattine erano piene di tutto,nuoto,castelli,piste per le palline dei calciatori! Con la scusa di farli giocare,mi rotolavo e inzaccheravo come loro.Ai nostri giochi si univa sempre qualcuno ,diventavamo una bella squadra. Sarà perchè nell’esperienza della colonia,dovevo proprio stare a contatto con i ragazzi,seguirli nei giochi,partecipare attivamente alle loro attività.
Non era una fatica,mi piaceva proprio.Forse sono una mamma adatta solo ai bambini piccoli.Il guaio è questo,loro sono cresciuti,io forse no.
Perciò è un po’ triste andare al mare da sola.
Per le giovani mamme,sono troppo grande,per le pensionate ,sono troppo giovane.Che strazio non essere nè carne nè pesce!!! Comunque non mi arrendo,prendo la mia solitudine per mano,e la porto a spasso.
Fra un tuffo e l’altro mi sono letta anzi,riletta,le poesie di Cesare Pavese, eccone una sull’estate.

Estate

C’è un giardino chiaro,fra mura basse,
di erba secca e di luce,che cuoce adagio
la sua terra.E’ una luce che sa di mare.
Tu respiri quell’erba.Tocchi i capelli
e ne scuoti il ricordo.

Ho veduto cadere
molti frutti,dolci,su un’erba che so,
con un tonfo.Così trasalisci tu pure
al sussulto del sangue.Tu muovi il capo
come intorno accadesse un prodigio d’aria
e il prodigio sei tu.C’è un sapore uguale
nei tuoi occhi e nel caldo ricordo.

Ascolti.
Le parole che ascolti ti toccano appena.
Hai nel viso calmo un pensiero chiaro
che ti finge alle spalle la luce del mare.
Hai nel viso un silenzio che preme il cuore
con un tonfo,e ne stilla un pena antica
come il succo dei frutti caduti allora.

Riferimenti: una poesia per compagnia

Comments 3 Commenti »