Articolo taggato “notte”

Questa è una notte magica.Una notte che ci ricorda la magia dell’attesa. L’attesa per un dono desiderato, o il timore di una punizione,sotto forma di carbone,per qualche capriccio di troppo.

Nonostante sia cresciutella e da tempo la Befana non vienga a farmi visita, vivo ancora l’emozione di quella notte…

Penso alla gioia di molti bambini,quando domattina troveranno le calze piene di giochi e dolciumi.Immagino lo scintillio dei loro occhi e la gioia del cuore….

  (continua…)

Comments 2 Commenti »

“In sala parto stanno sperimentando una nuova macchina che è in grado di trasferire, in percentuali variabili, il dolore del parto dalla madre, al padre del bimbo. La donna entra in travaglio e così comincia l’esperimento. Si inizia con una prova d’assaggio trasferendo solo il 10% del dolore. Padre impassibile. Allora passano al 25%. Sempre impassibile. Sbalorditi i medici provano a passare al 60%. Sempre nessuna reazione da parte del padre. Eccitatissimi dato il risultato, i medici decidono di trasferire tutto il dolore al padre passando quindi al 100%. Il bimbo nasce sano e bello. La madre sta benissimo, felice di non aver avuto il minimo dolore. La famigliola torna a casa, una bellissima villetta in campagna, e trova il postino stecchito sul vialetto…”

Smail_Face_Ball

 

 

 E’ troppo carina!!!!

Felice notte a tutti,ciao!

Comments 12 Commenti »


Domani sarà la festa di San Giovanni,una ricorrenza particolarmente piena di significati già in età molto remota. Nell’era precristiana questo giorno era considerato sacro al pari di un capo d?anno e da cui l?usanza di trarre dei presagi. Il Sole, simbolo del fuoco divino, entra nella costellazione del Cancro. In questo solstizio d’estate,dove il sole raggiunge la sua massima inclinazione positiva,sono legate alcune credenze.Gli antichi infatti,credevano che gli elementi della natura ,aria,acqua,fuoco,terra si caricassero di poteri particolari.

Per questo la vigilia del 24 si accendono dei falò . Il fuoco è considerato purificatore come la rugiada. E’ bene augurale saltare sul fuoco avendo ben chiare le cose che vorremmo veder cambiare nella nostra vita. Più intenso e puro sarà il desiderio espresso mentalmente al momento del salto e più esso avrà ottime possibilità di realizzarsi.

Sotto il guanciale vengono messe le “erbe di San Giovanni”, legate in mazzetto in numero di nove compreso l’iperico, per avere dei sogni premonitori.

Il giorno di San Giovanni se si compera l’aglio si avrà un anno prospero.

A mezzanotte si deve cogliere un ramo di felce e tenerlo in casa per aumentare i propri guadagni.( qui in città la vedo brutta,in quanto a cogliere felci….mi sa che i guadagni diminuiranno!!!)

Si mangiano le cosiddette ” lumache di San Giovanni ” con tutte le corna che assumono il significato di discordie e preoccupazioni.
Mangiarle significa distruggerle le avversità.( e a chi,come me, non vanno nè in su nè in giù?!…)

Si raccolgono le noci ancora immature per preparare il “nocino” un liquore corposo da bere gradualmente in futuro per riacquistare le forze nei momenti del bisogno.

portare l’iperico all’occhiello nella notte della festa, protegge dalle streghe.

Per quanto mi riguarda,ricordo che la vigilia del 24 giugno mia madre preparava una bacinella d’acqua con alcuni fiori e erbe profumate. La metteva fuori,esposta alla notte

e la mattina con quell’acqua ci bagnavamo la faccia.“la guazza di San Giovanni,fa guarir da tutti i malanni” ripetevamo sia io ,sia mia sorella mentre facevamo a gara a chi si bagnava di più! Mi piaceva tanto sentire i petali di rose sulla faccia,quell’odore di menta e la convinzione che quella ormai era diventata un’acqua magica.“Sciacquati bene la faccia,che ti fa diventare più bella!” ci dicevano ridendo la zia e la nonna….quell’usanza non l’ho perduta,anche stasera metterò a bagno la menta, il rosmarino,la nempitella,la salvia,il basilico,la lavanda,petali di rosa, l’alloro,le margherite !. Così domattina immergendo le mani e la faccia in quell’acqua fresca e profumata avrò la sensazione di avere accanto tutti i miei cari…

Buona festa di San Giovanni e auguri a Giovanni per un onomastico così importante!!!

Nostalgicamente vostra. Vitty

Comments 25 Commenti »


Ci siamo appena lasciati alle spalle il Natale con tutte le sue tradizioni che già marciamo spediti verso "la notte più lunga dell’anno",quella sì colma e stracolma di riti e gesti propiziatori,molti dei quali per me assolutamente sconosciuti!!! Per esempio…lo sapevate che gettare una rosa rossa in un fiume allo scoccare della mezzanotte di capodanno dovrebbe far tornare un amore perduto?! E che,questa dovrebbero confermarcela Artur e Mio Capitano andare a vedere all’alba il mercato del pesce a Pozzuoli sia di ottimo auspicio? A Genova, elle,un momento di attenzione please, pare porti benissimo,sempre durante il capodanno,incontrare due uomini in divisa( purchè non siano due vigili urbani pronti a fare la multa!!! che quella sarebbe una scalogna,ve lo immaginate? "Chi prende la multa il primo dell’anno,la prende tutto l’anno!!"roba da stare rinchiusi in casa per tutto il giorno…..) A Verona ( ma non solo lì,un po’ in tutta Italia) mangiare una cucchiaiata lenticchie, dicono portino ricchezza e fortuna. Anche incontrare una persona del sesso opposto,porta bene! A Bergamo non si debbono prestare oggetti di nessun genere, in Calabriainvece, non si debbono chiedere soldi in prestito,sempre in Calabria,ma ormai è in disuso,v’era la bizzarra usanza di far cadere una grossa pietra sul pavimento della cucina: se non procurava alcun danno, era buon auspicio. Se scheggiava le mattonelle, prediceva accadimenti sfortunati( forse l’hanno accantonata perchè "gli accadimenti sfortunati" dovevano essere continui….) nelle Marche non conviene nè acquistare né pagare niente. In Abruzzo a cena non debbono mancare 7 minestre di 7 legumi diversi, anche loro portatrici di ricchezza. In Sicilia,e qui chiedo conferma a Sergio e Cassandro,caso mai fossero a conoscenza di questa usanza, la sera del 31 dicembre nessun lavoro manuale iniziato dovrebbe rimanere in sospeso perché si rischia di non terminarlo o di concluderlo malamente; se proprio dovesse accadere, durante i rintocchi della mezzanotte bisognerà declamare questo scongiuro propiziatorio: "“Ai pedi di voscenza ni ccià mannatu lu capudilannu. E rapiti sti porti ca su chiusi, e su no rapiti cca fora m’assettu, E la strina , la strina vulemu e s’annunga non ninn’ iemu E su non ni dati a strina Va robbu u addu cca addina. Finu ca agghiorna dumani a matinu, magari ca si subissa lu risinu. E la strina, la strina vulemu s’annunga non ninn’ iemu E su non ni dati a strina Va robbu u addu cca addina. E so muggheri pari na reggina,… e so maritu pari re di maistati. Sacciu ca aviti passula e racina, passula e racina e mustazzuleddi fatti senza ‘ngannu, senza ‘ngannu. E ppi ccu si li mangia su na medicina, … e ccu l’ha fattu ci resta l’affannu…" Nel sito dove l’ho trovata non c’era nè il nome dell’autore,nè,sigh,la traduzione…qui ci vorrebbe un aiutino….forse Alice potrebbe darcelo?! Il fuoco da sempre, è simbolo della luce del sole portatrice di energia e salute. Per questo nella notte di San Silvestro s’accendono fuochi: in Friuli i ragazzi saltano sui falò, purificatorio rito pagano di origine celtica, propiziatore di virilità e fecondità. A San Martino di Castrozza una lunga fiaccolata si snoda dal colle delle Strine sino ai prati di Tonadico, dove verrà bruciato un enorme fantoccio di legno e stracci e con lui, simbolicamente, verranno cancellati tutti i guai e le tristezze del vecchio anno. Su fiaccolate sulla neve chissà che Giovanni non abbia a raccontarci qualcosa!!! In Val d’Aosta( è vero Gianfranco?) e nelle Marche mentre scocca la Mezzanotte è di buon augurio inghiottire 12 acini d’uva nera, mentre in Romagna va bene l’uva di qualunque colore o altra frutta che si sgrana, come il melograno. Questo viaggio negli usi e costumi d’Italia mi ha davvero interessata! Imparare a conoscere meglio il nostro Paese,ci da’ più che mai un senso forte di appartenenza. Anche quella bizzarra usanza della biancheria rossa,che non amo ma spesso e volentieri regalo,una volta conosciuta la rende,perchè no…simpatica!!! Dunque.. Indossare mutande rosse è un’origine medioevale, un tempo messa in pratica solo dagli uomini i quali, proteggendo il loro preziosi gioielli di famiglia con un drappo rosso, li preservavano dagli incantesimi delle streghe che subito prima della mezzanotte s’aggiravano per le strade dei villaggi alla caccia di maschi a cui volevano fare sortilegi e fatture…. Con questa nota di "colore" il mio viaggio è proprio finito! Auguro a tutti…ma proprio a Tutti un BUON ANNO pieno di cosa belle e ….tante stelle!!!! Un bacio e un abbraccio a tutti!!!
Riferimenti: ..

Comments 23 Commenti »


Non mi sono dimenticata che oggi è San Lorenzo. E’ una data che aspetto ogni anno, sempre con la sensazione di vivere una notte magica! Di certo mi sento testimone di un evento straordinario,per me, e non solo credo,colmo di poesia!!! Col cuore che batte stò col naso in sù,a scrutare il firmamento luminoso,col desiderio già nella mente, pronto a saltare fuori!!!

Quest’anno anche se il tempo ha deciso di fare i capricci e ha messo un bel velo di nuvole davanti alle stelle, non rinuncerò a sognare, a guardare per aria…. se vedrete una scia luminosa attraversare il cielo,quello è il mio desiderio che incurante delle nuvole,vola in alto fino a raggiungere le stelle,a giocare con loro,cullandosi nell’universo!

Buon San Lorenzo a tutti e auguri a tutti i Lorenzo! Ciao!

Riferimenti: …quello è il mio desiderio….

Comments 2 Commenti »


Hmmmm…comincio ad avere sonno! leggendo qua e là, mi sono imbattuta in questo pensiero:

“Le vite delle persone cambiano. Voler mantenere tutte le tue vecchie amicizie è come voler conservare tutti i tuoi vecchi vestiti; ben presto il tuo ripostiglio diventerebbe così pressato e le tue cose così pigiate l’una contro l’altra che non riusciresti più a trovare nulla da mettere addosso. Aiuta i tuoi amici quando hanno bisogno di te, benedici gli anni ed i tempi felici quando eravate quasi tutto l’uno per l’altro, ma non avere sensi di colpa se adesso qualcuno ti sta più a cuore di loro.”

( Helen Gurley Brown )

Mi sembrano sagge parole! Trovo normale una naturale selezione….

Riferimenti: ….ti stà più a cuore di loro.

Comments 2 Commenti »

” Non basta aprire la finestra

per vedere la campagna e il fiume.

Non basta essere ciechi

per vedere gli alberi e i fiori

°°° °°°

C’è solo una finestra chiusa e tutto il mondo fuori,

e un sogno di ciò che potrebbe essere visto se la

finestra si aprisse.

( Fernando Pessoa )

….clik…..buonanotte!
Riferimenti: :) ) :) ) ….notte…..:)) ….:))

Comments 4 Commenti »

DEL TUO AMORE

Ma del Tuo amore si vanno tingendo le mie parole.

Tutto ti prendi TU,tutto.

E io le intreccio tutte in una collana infinita

per le Tue mani bianche,dolci come l’uva.

( Pablo Neruda)

Buonanotte, da vitty.
Riferimenti: ….del tuo amore…

Comments 2 Commenti »


Devo riprendere il tempo perso, non c’è che dire….due giorni di buio assoluto mi fanno venire una gran voglia di stare sempre alla tastiera!!! Invece è ora che smetta…però smetto alla grande con una bella e dolce poesia. Leggetela e….sogni d’oro!!!I ragazzi che si amano si baciano in piedi contro le porte della notte e i passanti che passano li segnano a dito ma i ragazzi che si amano non ci sono per nessuno ed è la loro ombra soltanto che trema nella notte stimolando la rabbia dei passanti la loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia. I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno essi sono altrove molto più lontano della notte molto più lontano del giorno nell’abbagliante splendore del loro amore. J. Prevert
Riferimenti: …si baciano in piedi…

Comments 18 Commenti »


Prendendo in prestito il titolo di un celebre libro di Scott Fitzgerald
( spero sia scritto bene, altrimenti, pace!!!), vorrei dedicare qualche bella riflessione sulla notte.

Oggi è stata una bella giornata serena, sono stata bene, con me stessa e con gli altri.
Desidero terminarla con dei bei pensieri, delle dolci visioni…avventurarmi
nei misteri notturni con la stessa serenità che mi ha portato il mattino.

Si sono aperte le stelle…
stanca s’è fermata la notte…
Ho voglia d’ascoltare una musica dolce.

(R.Bopp)

Sul capo dei monti sonnolenti
quieti versa dondolanti fiumi
la sera, adagio.

Nuotano lontano i frastuoni del giorno.

(M.Radnòti)

Apri le braccia
alla notte che è nera e molto bella,
perchè il sole della vita l’ha guardata
con i suoi occhi di brace:il sole
fece la notte nera e così bella.

( Anonimo)

Son belle le sere
quando la luce scende di colore
e dall’oro e dal viola
s’immerge nel turchino.

(G.Vigolo)

Or che l’ciel e la terra l’ vento tace,
e le fere e gli augelli il sonno affrena,
notte il carro stellato in giro mena
e nel suo letto il mar senz’onda tace.

( F.Petrarca).

E con questo incanto…….tutti a nanna!! Buonanotte!
Riferimenti: Si spengono le rosse ali del tramonto.

Comments 5 Commenti »

La notte avanza lentamente,silenziosamente ci avvolge col suo mantello di oscurità. Sensazioni sconosciute si insinuano nelle nostre menti, dolci visioni ci accompagneranno fino alle luci dell’alba, quando altri sogni, daranno il cambio a questi sogni.
Prima di lasciarci andare, prima di abbandonarci dolcemente, facciamoci cullare da queste magiche parole

O tu, di me tre volte ancor più bello,
fiore unico, dolcezza senza pari,
più florido di ninfa o di mortale,
più di colomba o rosa roseo e bianco!
In te naturraggiunge il suo vertice,
annuncia che con te finisce il mondo.
Scendi dal tuo destriero, o meraviglia,
e la tua testa orgogliosa assicura
con le briglie al pomo della sella.
Se tu mi concedi questa cortesia,
ti svelerò mille segreti dolci;
se siedi qui, dove serpe non sibila,
accanto a me , ti coprirò di baci!
Non stancherò le tue labbra saziandole:
le renderò avide l’eccesso,
io le farò arrossire e impallidire
in modi sempre nuovi;dieci baci
saranno un bacio, un solo bacio venti.
E’ breve quanto un’ora il giorno estivo
se speso in questi giochi, i più incantevoli!
Guardami:ho fronte liscia e luminosa,
ho gli occhi chiari, vivaci e splendenti,
la mia carne è dolce, sensuale, arde il mio sangue….
Ah se stringessi la mia mano morbida!
Ah, se le nostre mani fossero una !
Vuoi che ti parli? Incanterò il tuo orecchio.
Vuoi che io, fata mi libri sull’erba?
Vuoi che danzi sulla sabbia, e non lasci la mie orme?
E’ spirito di fiamma Amore vero,
è senza peso, si innalza leggero……

William Shakespeare.

Riferimenti: Buonanotte occhi neri, buonanotte sssssssss

Comments 8 Commenti »


Giunge la notte che era appostata alle porte della città,e gli alberi si fanno quieti.
Si spenge la luce in tutte le case,una goccia di canzone tremula,resta sospesa al becco degli uccelli.
Le stelle ad una ad una si serrano in casa. Le strade ripiegano le ali in un brusio di ciglia stanche.
La luna si sistema nella sua arca,soltanto un gruppo di torri rimane a discorrere.

Buonanotte!
Riferimenti: sssssss…buonanotte ,sogni d’oro!

Comments 2 Commenti »


Per le trdizioni contadine,questa è una notte importante.Dalla notte dei tempi,sulle colline si accendevano i falò.Questi fuochi,simboli del sole solstiziale,servivano a scacciare le streghe e a prevenire le malattie.
In Piemonte,ancora oggi si crede che i fuochi aiuteranno a conservare i frutti della terra e ad assicurare buoni raccolti,oltre a proteggere dal tuono,dalla grandine e dalle malattie del bestiame.
Gli inglesi chiamano il 24 giugno Midsummer Day,il giorno di mezza estate nel quale,a partire dalla vigilia,visibile e invisibile si compenetrano,e accadono fenomeni inquetanti dove sogno e realtà si confondono,come nella celebre commedia di Shakespeare.
Per neutralizzare gli influssi maligni,ci si affida a tanti oggetti ,e soprattutto alle acque e alle erbe miracolose consacrate al santo,ovvero,benedette da lui,tramite la rugiada della notte.
Ma quest’acqua,ha anche la proprprietà,di far ringiovanire la pelle e preservarla dalle malattie.
Tutto ciò che è connesso alla generazione e alla fruttificazione,subisce in questa notte,un influsso positivo:”La notte di San Giovanni entra il mosto nel chicco” dice un proverbio diffuso in vari dialetti.
In Romagna,i ragazzi regalavano alle ragazze un mazzetto di fiori con un fiocco,le ragazze a loro volta ,restituivano il dono alla festa di San Pietro e Paolo,il 29: si chiamavano da quel momento compare e commare di S.Giovanni e, se non avevano intenzione di sposarsi,rimanevano tutta la vita spiritualmente parenti.
“San Giovanni non vuole inganni” dice un proverbio toscano ,viene così spiegato il comportamento del Santo che,secondo la leggenda,era inflessibile con chi tradiva la fiducia dell’amico.
Non c’è che dire,è davvero una notte magica,tante sarebbero le cose da narrare,mi piacerebbe che qualcuno raccontasse le proprie tradizioni,che purtroppo si vanno perdendo.
Io comunque,ho preparato un bacinella con acqua e fiori,l’ho messa nel terrazzo,e domattina mi ci bagnerò il viso!La cosa che più mi rende felice,è sapere che domani,il sole raggiungerà,supererà il punto solstiziale
,e seppur impercettibilmente,comincerà a decrescere.
Non vi sembra di stare già meglio!? Ciao e buona notte magica a tutti!
VVB ,bye,vitty.

Riferimenti: notte magicaaaaa!!

Comments 2 Commenti »